Pittura. Personale di Grazia Calabrò al Festival delle Serre di Cerisano

LA PITTRICE Grazia Calabrò di origine reggine ma che vive ormai da molti anni a Rende, dal 30 agosto all’8 settembre 2013, realizza una mostra personale di pittura, presso il Palazzo Sersale di Cerisano (CS), in concomitanza con il Festival delle Serre. La mostra, ovvero “Personale di pittura di Grazia Calabrò al Festival delle Serre”  è interamente dedicata al mare, che l’artista ama moltissimo. In mostra, quindi, tante marine (nella foto: Scilla. Chianalea e Castello Ruffo), quasi tutte frutto di una tecnica pittorica mista, che vede la combinazione di colore ed altri materiali naturali, dalla sabbia ai residui vegetali raccolti sull’arena stessa. L’obiettivo è quello di aumentare l’impatto con l’osservatore, che ha quasi la sensazione di “entrare” nel dipinto e di trovarsi nel luogo rappresentato. Non mancano dipinti che raffigurano gabbiani in volo sul mare, quasi ad accentuare il senso di libertà  che già  di per sé il mare ispira. Presenti anche dipinti con la rappresentazione di figure che osservano o ricordano il mare e quello che esso riesce a suscitare. L’artista nel 2013 ha realizzato già  altre mostre personali, fra cui “Festa di colori” – presso la Biblioteca Nazionale di Cosenza, e tantissime mostre collettive: presso il MACA (Museo di Arte Contemporanea di Acri), il Museo Civico di Celico, il Museo della Tonnara di Pizzo Calabro, il Museo Comunale di Praia a Mare, il Palazzo Rinascimentale di Aieta, la Biblioteca Comunale di Tortora, il Chiostro di S. Domenico di Cosenza, la Galleria del Centro Storico di Signa (Firenze), il Club degli Artisti di Foggia, e tante altre fra cui anche una mostra tinerante, "I Maestri del colore", che ha visto come tappe Taranto-Bruxelles- Auschwits-Cracovia-Roma della durata di sei mesi circa. Sempre nel 2013, non sono mancati i riconoscimenti. Basta pensare che dall’inizio dell’anno oltre al Premio Terracina, che ha visto vincitrice l’opera “La casa delle margherite” – la pittrice si è aggiudicata:  una targa di merito per l’opera grafica “Nella casa della luce” – selezionata come logo ufficiale del “Premio Alda Merini”, promosso dall’Accademia dei Bronzi di Catanzaro; il riconoscimento “Sguardi d’Autore” per la qualità  e la creatività  dell’opera “Mi immergo nel verde”, (IsolaFelice In Art, Bari); il Premio speciale “Don Rodrigo” per l’opera “Fichi d’india in primo piano” (premio indetto dall’omonimo Club di Cosenza); Il Premio Libro d’Artista, per l’opera “Donna è …” nell’ambito del concorso “Donna è poesia” indetto dall’Associaz. Nabilafluxusus di Treviso, il Premio “Il Pittore dell’Anno” 2013 assegnatole dalla Galleria d’Arte Centro Storico di Firenze, per l’opera “"Io ero un albatro grande e volteggiavo sui mari” (dalla poesia “L’albatros” di A. Merini), il Premio SAMAS 2013 – 3° class – sez. Artisti Affermati – Parco Naturale Regionale delle Serre – Serra San Bruno, per l’opera “Colori e sapori di Calabria”, il Premio Primavera, 45° ediz., nel cui ambito è stata premiata l’opera “Le quattro stagioni”. Infine Le sono stati attribuiti dei  premi speciali: il Premio Città  di Auschwitz , il Premio Città  di Cracovia, omaggio a Giovanni Paolo II e il Premio Città  di Bruxelles.

Data: 30 agosto 2013.

Info: www.graziacalabro.it

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com