S. Stefano di R.. Inaugurata la Biblioteca Civica (video)

QUASI milleseicento libri, anche preziosi, suddivisi in varie sezioni, a disposizione (presto in Rete) della Collettività . E ciò dopo anni di difficoltà che ne avevano precluso la fruizione nonostante la presenza di testi anche importanti. Il merito e’ dell’US Acli (presidente Carla Lupia) che, grazie al lavoro del professor Nicola De Florio (e a quello di altri associati), in collaborazione con l’Amministrazione del luogo, sono stati recuperati, catalogati e sistemati nella sede attigua al palazzo comunale. “Nel tempo della comunicazione elettronica – ha detto De Florio – abbiamo in mente un progetto e una sfida: incentivare i giovani alla lettura affinchè possano diventare classe dirigente più preparata e piu’ dinamica”.  L’inaugurazione è avvenuta nell’ambito di una cerimonia preceduta da un interessante dibattito al quale, oltre a De Florio, hanno partecipato (e sono intervenuti) il sindaco Antonio Orrico, l’assessore alla Cultura, Antonio Ungaro, i rappresentanti della sezione santostefanese dell’Acli, Sergio Campone e Carla Lupia, il delegato della Biblioteca Nazionale di Cosenza, Gregorio Manfredi, l’editore Cristina Caputo e il professore emerito di Storia e Letteratura, Eugenio Maria Gallo. Tutti hanno sottolineato il valore di una biblioteca come luogo “custode del Sapere della Memoria” – punto di riferimento per la Cultura dei cittadini. “In questa epoca di mezzo – ha spiegato il professor Gallo – l’uomo deve ritrovare il proprio ruolo. L’epoca delle macchine e della tecnologia ha fatto perdere la dimensione della meditazione, di valori intimi che dobbiamo riscoprire”. I libri contenuti nella nuova biblioteca di S. Stefano sono per un terzo dell’US Acli e per due terzi del Comune. La gestione è invece unica. In futuro l’associazione guidata da Carla Lupia si propone di promuovere caffè letterari ed eventi in grado di coinvolgere giovani ed adulti con riferimenti di carattere multimediale. Un luogo, la Biblioteca, inteso come spazio di formazione proteso verso il futuro. “La ricchezza di una Comunità  – ha ricordato il sindaco Orrico – è costituita dalla pluralita’ della presenza associativa. L’US Acli ha portato a termine un progetto che ha consentito di ridare al paese l’uso di una biblioteca civica adeguata ai tempi, con risultati qualificati e qualificanti”. Il “taglio del nastro” ha coinciso con la donazione di importanti volumi da parte di famiglie, intellettuali e collezionisti. All’evento, durante il quale sono stati letti passaggi di alcune opere di Collodi, Dante e Ciardullo (a cura di Liberata Le Lera, Carla Lupia e Vanessa Russo con accompagnamento musicale di Arianna Luci), ha segnato, tra gli altri, la presenza del consigliere provinciale Antonio Simarco, del presidente del Gal Savuto, Lucia Nicoletti, della preside Fernanda Petrisano e del parroco don Saverio Diano.

Gaspare Stumpo


Nella foto: il taglio del nastro a cura del sindaco Orrico e del presidente Carla Lupia.


Data: 06 settembre 2013

 

– La dichiarazione del sindaco Orrico e le immagini salienti della manifestazione –


[embedyt]http://www.youtube.com/watch?v=jfr3wGOtJQQ&feature=c4-overview&list=UUTzv5mZIZ6cjeK9tJizUJDg[/embedyt]

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com