Caligiuri: “la Calabria è terra ricca di talenti”

“LA CALABRIA è terra ricca di talenti e il riconoscimento anche al Festival Internazionale del Cinema del Salento ne è solo l’ennesima dimostrazione”. Ad affermarlo è l’Assessore Regionale alla Cultura Mario Caligiuri (nella foto) commentando il successo del film “Quel che resta”, dedicato al terremoto del 1908 e alle sue tragiche conseguenze. “Per la prima volta – aggiunge Caligiuri – un film italiano vince il Festival salentino e lo fa con una pellicola targata Calabria. Attori, musiche e sceneggiatura hanno infatti il marchio della nostra regione”. Il film di Lazlo Barbo, che ha tra i suoi protagonisti Giacomo Battaglia, Gigi Miseferi, Luca Lionello, Rosa Pianeta, Giancarlo Giannini e Franco Nero, si è aggiudicato non solo il premio come “Miglior film”, ma anche come “Migliore Colonna Sonora" composta dal calabrese Sandro Scialpi. Inoltre la pellicola è tratta dai romanzi di due scrittori della nostra regione:  "Le baracche" di Fortunato Seminara e "Ricordi di un dissepolto” di Michele Calauti. “Il cinema è arte e cultura – afferma Caligiuri – ma anche crescita sociale ed economica.”. "Quel che resta” sarà  proiettato nella sale calabresi dal 3 ottobre, poi anche nelle scuole e infine, a novembre, a L’Aquila. "E’ un risultato – ha concluso Caligiuri – che premia anche l’azione svolta nel corso degli anni dalla Film Commission della Regione Calabria, che, come si ricorderà , ha  recentemente sostenuto anche il film "Il giudice meschino", tratto dall’omonimo romanzo di Mimmo Gangemi, diretto da Carlo Carlei e prodotto da Fulvio Lucisano: tutti calabresi". "Il giudice meschino" sara’ trasmesso sulla Rai in prima serata nel prossimo mese di febbraio.

Fonte: caligiuri.it

Data: 19 settembre 2013.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com