Strada del Medio Savuto, tempo di Requiem? *

di Lillo SCIARRATTA *

LA MIA propensione è quella di fermare sulla carta il pensiero e, lo faccio ancor più in un frangente dove il motivo conduttore è legato a una crisi in atto che grava come una cappa oppressiva sul nostro Paese e che corruccia, non poco, il nostro sorriso. C’è una situazione seria e, per molti aspetti, mi riporta a un passato remoto facendomi ritornare alla mente la nota di un osservatorio politico che radiografava un’Italia attraversata da crisi politiche, cadute di governi con conseguenti elezioni anticipate e con le inevitabili ripercussioni su quel programma di “operosità” destinata a fronteggiare e a risolvere i problemi più importanti che riguardavano l’ordine pubblico, la ristrutturazione delle amministrazioni dello Stato, il rinnovamento dell’economia nazionale e della massima occupazione. C’era una situazione finanziaria preoccupante con aggravi fiscali, disoccupazione giovanile e fenomeni legati alla criminalità  e alla delinquenza. Era un quadro preoccupante che non si discosta dall’attuale situazione, con un Paese alla deriva attanagliato da una crisi di enorme portata, con il ricorrente slogan di partiti, di sindacati, di responsabili ad alto, medio e basso livello per uscire dal tunnel della crisi e riportare l’Italia sul cammino della ripresa economica e produttiva. Del resto è lo stesso Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a dire testualmente: ”i tanti fenomeni di degrado del costume e di scivolamento nell’illegalità, insieme ad annose insufficienze istituzionali e amministrative, provocano un fuorviante rifiuto della politica”. Ci chiediamo in molti come questo possa avvenire? E’pure vero che il popolo ha perso la fiducia nei suoi rappresentanti e non ci si sorprende degli scandali, delle frodi, abusi, intrallazzi e corruzione ad ogni livello; notizie che ricorrono sulle colonne dei giornali, perciò l’uomo della strada accentua lo scetticismo in chi dovrebbe mettere un freno. I taumaturghi sono molti e consigliano, promettono, suggeriscono, ma la realtà, purtroppo, resta quella di pallidi segnali di ripresa. Bisogna guardarsi attorno e, senza infingimenti porre l’accento sulla disoccupazione, pensando ai tanti giovani dall’avvenire incerto e dire basta al trasformismo che è la malapianta del continuismo. C’è chi preconizza un ritorno al passato ormai lontano e, chi suggerisce di mettere in pratica dei correttivi per un “modus vivendi” che non vorrà  dire rinuncia, ma riduzione. Economizzare è l’imperativo che oggi si impone. C’è  la crisi e il pensiero corre inevitabilmente alla Valle del Savuto, con un’economia precaria, con il mancato atavico decollo dell’area industriale di Piano Lago e sulle  incompiute, su tutte la strada a scorrimento veloce Piano Lago Medio Savuto-Coraci (nella foto) in prosecuzione di Marcellinara. Dopo un trentennio la summenzionata strada continua ad essere simbolo di degrado e di marginalizzazione del nostro hinterland. Una strada che sta a testimoniare l’abbandono e la totale indifferenza della classe politica, senza distinzione di appartenenza. Quanti convegni e dibattiti portati avanti, lettere e articoli da me redatti, come pure hanno fatto la Civica Amministrazione ed altri singoli cittadini, con l’intento di dare un valido contributo perchè questa strada potesse trovare il definitivo approdo. I signori parlamentari hanno fatto solo passerelle, affidandosi alla sapiente efficienza parolaia. L’Amministrazione Comunale di Carpanzano con a Sindaco Giuseppe Vigliaturo, assieme al quale ho avuto l’onore e l’onere di amministrare nella passata legislatura, ha posto e pone ancor oggi come punto prioritario il completamento di questa arteria, facendolo con sollecitazioni verso gli organi preposti, chiedendo certezze e garanzie, ribadendo che questa strada nasce in alternativa all’autostrada e che per Carpanzano sarebbe una boccata di ossigeno, rompendo secolari isolamenti. E’doveroso da parte mia richiamare l’attenzione sull’atto di Giunta Municipale n° 72 datato 11/12/2007 concernente la richiesta di inserire nei programmi regionali il completamento della Medio-Savuto. Una strada sulla cui odissea e sulle nutrite convegnistiche promesse si potrebbe realizzare una “FICTION” da rassegna cinematografica. Le popolazioni di queste contrade attendono ancora risposte chiare e non ambigue e sarebbe ora che i Sindaci portassero avanti una seria politica comprensoriale, come una grande orchestra dove tutti i musicisti accordano all’unisono. Così non è perchè c’è ancora un certo imperante campanilismo e la volontà di coltivarsi il proprio orticello. Desidero premettere, con l’andare avanti nell’articolo che non c’è l’idea di farci la guerra fra poveri così come sbaglierebbe chi mi attribuirebbe del basso provincialismo nel riportare quanto letto sui giornali circa il tracciato dal ponte di ‘Castagniti’ (località  Castagneto del Comune di Marzi) a Piano Lago che consentirà  di arrivarci con un minuto di macchina e che, tra l’altro, si è in attesa che la Provincia di Cosenza mantenga fede al protocollo d’intesa, sottoscritto con la Comunità  Montana del Savuto e i Comuni di Rogliano e Belsito per la realizzazione di questa importante bretella che porterà  sviluppo alla intera zona e che consentirà  al versante di Belsito, Grimaldi e Malito di riversarsi più facilmente su Rogliano. La mia vuole essere una considerazione che mette in risalto l’amore che ognuno di noi nutre per il paese natio e che  mi  fa esclamare: ”a quando i politici, affetti da cecità  politica, sigleranno un protocollo di intesa per Carpanzano? Un paese che respinge di essere considerato sotto urbano ribadendo che si è orgogliosi delle proprie origini, delle tradizioni e di appartenere a quella cultura contadina, metamorfizzatasi poi in borghese e artigiana”. Tralascio volutamente di toccare il tasto che riguarda le Ferrovie della Calabria, altra nota dolente, sui cui binari da Rogliano a Soveria Mannelli l’erba cresce alta e rigogliosa – un’altra odissea. Sarebbe il caso di dire che Cristo si è fermato a Rogliano, al cui Sindaco faccio pervenire gli auguri per la nomina nell’organismo regionale e, proprio in virtù dei sentimenti di stima, desidero ricordargli allorquando andammo a Catanzaro (anno 2011) per la vertenza dell’Ospedale Santa Barbara (ero stato delegato dal Sindaco a rappresentare il Comune di Carpanzano) ebbe ad assicurarmi che nel mese di settembre di quell’anno avrebbe organizzato un convegno garantendo il suo sostegno per dare una spinta propulsiva alla stasi della strada Medio –Savuto. Mi rendo conto dei suoi molteplici impegni, però da quel giorno sono passati tanti domani e quanti altri ancora ne passeranno. Che tristezza in questa Valle del Savuto che a volte sembra davvero un abisso dove, comunque, la gente e la meglio gioventù (termine caro al Presidente della Provincia di Cosenza on. Mario Oliverio) chiede se ha tenuto in seria considerazione la strada Medio Savuto – Piano Lago e se nella sua agenda c’èancora qualche appunto in merito. Cito un articolo apparso su “MEZZOEURO” datato 20/03/2010 che riportava il protocollo d’intesa siglato il 19/03/2010 dal Presidente on. Oliverio e dall’Assessore Regionale ai LL.PP. on. Luigi Incarnato, dove al dodicesimo posto erano previsti i lavori per la messa in sicurezza per la strada, per un ammontare di quattro milioni di euro. Seguivano le dichiarazioni dei due esponenti politici per avere conseguito obiettivi ambiziosi, utilizzando le risorse europee e, ricevendo plausi per quando saputo fare. In Sicilia dicono che passata la festa gabbato lo Santo. A distanza di tre anni, dopo l’insediamento della nuova Giunta Regionale si chiede, a chiare note, all’Assessore Regionale ai LL.PP. on. Pino Gentile come sono stati utilizzati i quattro  milioni di euro e se c’è l’intenzione ancora di utilizzarli, perchè è giusto che i cittadini devono saperlo. Colgo l’occasione per ribadire che a livello di infrastrutture viene riservata più attenzione ai versanti catanzaresi e reggino, che non al versante casentino. Cito ancora una lettera del dott. Bertolaso, allora capo del Dipartimento Protezione Civile – Presidenza dl Consiglio dei Ministri – acquisita agli atti del Comune di Carpanzano datata 19/03/2010, nota con la quale si chiedeva al Presidente Regionale della Calabria e all’Assessore Regionale ai LL.PP. il riconoscimento dello stato di emergenza della strada rappresentandone la valenza, quale collegamento alternativo per i paesi a Sud dell’area industriale di Piano Lago, chiedendo, altresì, un intervento finanziario per ripristinare la viabilità  e la messa in sicurezza della stessa. Morale della favola: disattesa. Ancora un’altra lettera dell’Amministrazione Comunale di Carpanzano datata 15/02/2013 inviata all’on Pino Gentile chiedendo la messa in esercizio della Medio Savuto, nonchè la consegna della stessa al Comune di Carpanzano che si sarebbe interessato, con responsabilità , per la manutenzione, garantendo una migliore e più sicura viabilità .Ad oggi nemmeno il buon senso di una risposta. All’on Pino Gentile desidero ricordare la sua estrazione socialista (come la mia) allorquando andava nelle sezioni ed esortava i compagni a battersi per avere collegamenti viari più efficienti, a portare avanti una battaglia democratica mirante a migliorare le condizioni socio – economiche della Valle del Savuto. Il mio convincimento è quello che questa strada continua ad essere un labirinto dove neanche il filo di Arianna porterebbe fuori. Nell’arco di questi lunghi anni sono venuto alla determinazione che la pletora di parlamentari attorno alla strada Medio Savuto, ha sortito una politica che definire squallida è riduttiva. Il presente articolo finirà  nel dimenticatoio come tanti altri articoli; figuriamoci se lo scrivere di un cittadino provincialotto più sensibilizzare menti eccelse. ”VOX CLAMANS IN DESERTO”. Francesco Saverio Nitti uomo politico, giornalista e studioso di problemi economici e finanziari, nonchè ministro, capo di governo e Senatore di diritto, così scriveva: ”LASCIAMO AD ALTRI IL SACRIFICIO DEL PENSIERO”.

* già  assessore al Comune di Carpanzano (Cosenza).

 – Immagini della ‘Strada Mangiamiliardi’  –

[embedyt]http://www.youtube.com/watch?v=Z7iore2Phv0[/embedyt]

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com