Pisl, firmate le convenzioni per l’attuazione degli interventi nei Comuni a minoranza linguistica

L’ASSESSORE Regionale alla Cultura Mario Caligiuri ha comunicato che sono state firmate ulteriori convenzioni per l’attuazione degli interventi previsti dal Progetto Integrato di Sviluppo Locale sulle minoranze linguistiche. Insieme all’Assessore Regionale, erano presenti i Sindaci dei Comuni di Acquaformosa, Andali, Bagaladi, Caraffa, Castroregio, Firmo, Guardia Piemontese, Maida, Mongrassano, San Basile, Santa Caterina Albanese, San Cosmo Albanese, San Giorgio Albanese, San Martina di Finita, San Nicola dell’Alto. Il piano prevede interventi per complessivi 14 milioni di euro ripartiti su 42 comuni dell’intera regione. Un primo gruppo di Comuni aveva già firmato la convenzione i primi del mese di agosto, convocati dall’Assessore Regionale alla Programmazione Giacomo Mancini, che ha curato i Piani Integrati di Sviluppo Locale. I restanti  Comuni saranno chiamati a sottoscrivere le convenzioni non appena provvederanno a completare la documentazione necessaria. Gli interventi finanziati con questa seconda sottoscrizione vanno dalla riqualificazione del Museo di Arte Contadina di San Nicola dell’Alto al Parco Culturale del Collegio di Sant’Adriano dei Comuni di  San Basile, San Cosmo Albanese e San Giorgio Albanese, dagli interventi di recupero di palazzi storici  di pregio da adibire a Musei e Centri culturali ad Acquaformosa, Andali, Caraffa, Castroregio, Firmo, Mongrassano e San Martino di Finita alla realizzazione del Centro Multimediale dell’artigianato di Santa Caterina Albanese. Il Comune di Maida prevede la riqualificazione del Percorso della Memoria, mentre a Bagaladi sarà riqualificato il Percorso dell’acqua tra il Vecchio Mulino e il Frantoio Porta del Parco Nazionale d’Aspromonte. Infine a Guardia Piemontese si prevede il completamento dell’anfiteatro e l’istituzione del Festival di Musica Etnica. "Prende così ulteriormente corpo la strategia di valorizzazione del prezioso patrimonio materiale ed immateriale rappresentato dalle comunità linguistiche arbereshe, grecanica ed occitana della Calabria voluta dal Presidente Scopelliti" ha commentato l’Assessore Caligiuri.

Fonte: caligiuri.it

Data: 27 settembre 2013.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com