Anche Acri ricorda l’impegno di Pierino Buffone

C’ERA tanta gente sabato 19 ottobre nel nuovo Cinema di Acri per la presentazione del libro del giornalista parlamentare Ferdinando Perri su “Il deputato del popolo al servizio della gente di Calabria. L’attività parlamentare dell’onorevole Pietro Buffone (1953-1976)" – pubblicato dalla casa editrice Progetto 2000 di Cosenza. Sembrava di essere ritornati agli anni ’60 quando l’onorevole  Buffone veniva ad Acri e riempiva la piazza di sostenitori dello scudo crociato, in uno dei comuni più “rossi” della provincia cosentina.  Buffone raccoglieva tanti consensi sia ad  Acri centro che nelle sue popolose frazioni. Un beniamino dei democristiani locali che lo consideravano uno di loro per il modo di rapportarsi e per avere dimostrato “sul campo” di essere vicino, concretamente, alle istanze della loro Comunità.  Alla manifestazione di presentazione del volume hanno portato il loro saluto il sindaco Nicola Tenuta, l’europarlamentare Gino Trematerra e l’architetto Francesco Cilento, sottolineando nei loro interventi che Buffone era realmente un deputato del popolo perché viveva e capiva i bisogni della gente più semplice. Buffone, è stato più volte sottolineato, non ha mai guardato, a differenza di molti, l’appartenenza politica, egli amava dire “la porta di casa mia è sempre aperta per tutti “. Il sindaco Tenuta concludendo il suo intervento ha preannunciato che porterà in Consiglio Comunale la proposta di intitolare una strada della città all’Onorevole Pietro Buffone. Il capogruppo del PDL alla Regione Calabria, Gianpaolo Chiappetta ha ricordato la forte umanità di Buffone e l’interessamento per i problemi delle aree interne della Calabria. Appassionato anche il contributo di Mimmo Frammartino, consigliere comunale a Cosenza, ma nativo di Rogliano, che ha detto che Buffone incarnava l’idea del politico attento a quanto accadeva intorno a lui. Prima del curatore del volume hanno parlato due ex deputati democristiani, l’on.le Mario Tassone, il quale si è soffermato  sull’impegno dell’onorevole Buffone verso le Forze Armate  e sul ruolo svolto nella riorganizzazione dei Servizi Segreti nel nostro Paese, e l’on.le Pietro Rende, quest’ultimo ha rimarcato il grande ruolo meridionalista di Buffone nei suoi 25 anni di presenza in Parlamento. Ferdinando Perri ha spiegato la genesi del suo lavoro: «pensando a qualche attuale deputato calabrese che non ha mai preso la parola in aula Montecitorio, mai presentato un disegno di legge, una interrogazione o una interpellanza, ho voluto verificare cosa avesse prodotto invece l’on.le Buffone. Mi sono ritrovato con scatoloni pieni di documenti, di atti ufficiali, perfino – fra le altre – una proposta di modifica della Costituzione sull’immunità parlamentare". La serata è stata coordinata dal rettore dell’Universitas Vivariensis Demetrio Guzzardi, che ha inoltre  proposto due video, un comizio di Buffone a Rogliano di una ventina di anni fa e una stornellata silana del deputato, che amava stare con la sua gente, anche e soprattutto in modo familiare. Acri ha tributato un degno ricordo al “Deputato del Popolo”.

Data: 21 otobre 2013.

 

La presentazione del libro di Perri a San Sosti (Cs)

La presentazione del libro di Perri ad Acri (Cs)

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com