Cosenza, la Giovane Italia a sostegno dei più bisognosi

La Giovane Italia Area Urbana di Cosenza ha promosso, nel fine settimana appena concluso, un’importante raccolta di generi alimentari da devolversi alla Fondazione onlus “Casa San Francesco d’Assisi” di Cosenza, per tutti nota come ex Oasi Francescana. L’iniziativa (nella foto) ha avuto un successo insperato e ci ha dimostrato che quando si opera nel sociale, con concretezza, la gente risponde con entusiasmo. È stata, infatti, sorprendente la generosità delle persone che, nonostante il momento di crisi generalizzata e di difficoltà diffusa, ha aderito all’iniziativa con spontaneità. Tutti, dalla madre di famiglia, ai pensionati sino agli studenti universitari, hanno colto il nostro messaggio di solidarietà e ognuno ha contribuito come ha potuto: con una busta piena, con un singolo pacco di pasta, biscotti per i neonati, cibo in scatola e latte a lunga conservazione. È un tipo di iniziativa che da possibilità a tutti di dare un contributo e non crea diffidenza come accade per altri eventi benefici che si esauriscano, ad esempio, nella richiesta di denaro.  La raccolta di generi alimentari è stata organizzata dai membri della Giovane Italia Area Urbana di Cosenza con entusiasmo e impegno mettendo in campo grande sinergia e compattezza, che è il motore del nostro movimento. In prima linea il Presidente G.I. Cosenza, Piero Malvasi, e il Presidente G.I. di Rende, Francesco Ignazio de Rango, e tutti i membri del gruppo che hanno dedicato un intero fine settimana all’attività, stazionando agli ingressi dei punti vendita, distribuendo i volantini e invitando i clienti a dare un contributo.  “Questa è la prima di una serie di iniziative – ha dichiarato Gregorio Iannotta, Presidente della Giovane Italia Area Urbana Cosenza – che promoveremo e che riguarderà il sociale, la cultura e i progetti concreti per contribuire alla crescita delle nostre comunità. Oggi più che mai, in un momento in cui la classe dirigente si inceppa in polemiche sterili, cresce in noi la convinzione che, chi si occupa attivamente di politica, deve impegnarsi anche nel sociale e deve affrontare i problemi concreti del territorio in cui opera. Ciò che anima il gruppo è un’idea di Politica a servizio della società in un’ ottica di confronto costruttivo e proficua interazione tra i Comuni dell’area urbana che, ormai, per la loro contiguità, condividono interessi e problematiche sempre più omogenei”. “In tal modo la Giovane Italia – prosegue Gregorio Iannotta –  darà il suo contributo sul territorio in maniera più pregnante, riunendo le anime dei giovani del centro destra i quali devono compattarsi e guardare ad un futuro unitario, nell’alveo del Partito Popolare Europeo”. La raccolta si è conclusa con la consegna, presso la sede della Casa San Francesco, dei generi alimentari, con la collaborazione del responsabile della fondazione, dott. Pasquale Perri il quale ha accompagnato il progetto anche nella sua fase organizzativa, spiegando a tutti i partecipanti le funzioni e l’organizzazione della onlus cosentina che da sempre è presente e svolge un servizio di preminente importanza. Si aggiunge, inoltre, che la collaborazione non si concluderà in questa occasione, ma è stata già fissata, per domenica 10 novembre p.v., una giornata presso la sede della Casa San Francesco, nel corso della quale i ragazzi della Giovane Italia parteciperanno all’organizzazione di un pranzo domenicale che dovrà essere una vera e propria giornata di festa. Hanno espresso soddisfazione per la riuscita dell’evento benefico anche Angelo Brutto, Presidente Regionale della G.I. e Rosa Pignataro, Presidente Provinciale della G.I. Si ringrazia l’Amministrazione Comunale di Cosenza che, in segno di vicinanza e di attenzione nei confronti di chi si impegna nel sociale, ha concesso il patrocinio all’iniziativa. Si ringraziano, inoltre, i responsabili dei supermercati “Iperspar” di Quattromiglia di Rende, “Iperspar” centro commerciale “Due Fiumi” di Cosenza e “A&O” di Piazza Riforma presso i quali ha avuto luogo l’iniziativa.

Data: 29 ottobre 2013.

Fonte: Giovane Italia Area Urbana Cosenza.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com