Lsu- Lpu: “in Calabria e in Italia politici bugiardi”

PROSEGUE lo stato di agitazione degli Lsu-Lpu del Comune di Rogliano. I lavoratori hanno aderito alla mobilitazione promossa dalle Organizzazioni Sindacali e in questi giorni, ricordiamo, si sono uniti alla protesta messa in campo negli Enti Locali a cui danno supporto. Ancora una volta, infatti, i precari  hanno accusato la classe politica regionale e nazionale “rea – a loro avviso – di non aver prodotto, a distanza di oltre 15 anni, provvedimenti in grado di definire il loro status giuridico che in rapporto alla qualità/quantità del lavoro è diventato una anomalia riscontrabile solo in Italia”. Lsu/Lpu – ricordiamo – svolgono mansioni importanti nella organizzazione dei servizi alle Comunità. I loro apporto è fondamentale e in diversi casi (uffici amministrativi, interventi di manutenzione, servizi socio-culturali) le attività possono risentirne o addirittura bloccarsi. Una situazione che sindaci ed amministratori hanno ricordato  invocando “misure straordinarie per la Calabria” in un momento di forte crisi in cui i Comuni rappresentano la prima istituzione con la quale i cittadini interagiscono. 

R. S.

Data: 01 novembre 2013.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com