Precari, ulteriori 50 milioni per la stabilizzazione

E’ di 50 milioni di euro il finanziamento previsto dalla Legge di Stabilità, in seguito all’approvazione dell’emendamento presentato dai parlamentari del centrosinistra nella Commissione Bilancio della Camera dei Deputati, finalizzato alla stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità della Calabria (nella foto). L’emendamento approvato consente che ai 25 milioni già previsti nel Fondo di 126mln e destinati a coprire i buchi del Bilancio regionale per il pagamento delle spettanze arretrate si aggiungessero ulteriori 50mln da destinare, per l’anno 2014, agli enti pubblici della Regione Calabria al fine di stipulare un contratto di lavoro, ai lavoratori impegnati in attività socialmente utili e di pubblica utilità. E’ il primo passo che consente agli LSU-LPU calabresi l’accesso al diritto di stabilizzazione già previsto per i precari della pubblica amministrazione. Non è stato agevole né scontato l’esito a cui siamo pervenuti. Abbiamo dovuto sostenere uno scontro durissimo in Commissione per sconfiggere il pregiudizio antimeridionale interpretato dai deputati del Movimento 5 Stelle, della Lega e di Forza Italia. La nostra battaglia ha, inoltre, assunto un particolare significato anche perché una norma così efficace per garantire alle migliaia di lavoratori un percorso progressivo ma irreversibile proiettato verso l’assunzione a tempo indeterminato è stato un risultato raggiunto nonostante la Giunta Regionale calabrese abbia preferito la linea della vacua demagogia o quella di accaparrarsi solo le risorse necessarie a saldare le spettanze arretrate.

Firmato

– Aiello Ferdinando
– Bruno Bossio Vincenza
– Censore Bruno
– Covello Stefania

Data: 19 dicembre 2013.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com