Parenti, cittadini dicono no alla realizzazione del centro raccolta rifiuti in località ‘Croce di Cannavina’

IN UNA lettera inviata al sindaco Antonio Riga il Comitato Tutela Ambiente e Territorio ha chiesto notizie in merito alla realizzazione di un centro per lo stroccaggio e la raccolta differenziata dei rifiuti in località ‘Croce di Cannavina’ – nel Comune di Parenti (nella foto). Il gruppo ha domandato al primo cittadino: “perchè ubicare il centro raccolta rifiuti nelle vicinanze di un serbatoio di aqua potabile e sopra due acquedotti che offrono utenza idrica a gran parte del paese?”.  La preccupazione del Comitato, che non si pone in posizione pregiudiziale rispetto alla realizzazione della struttura, è legata principalmente alle condizioni di sicurezza del sito, più in particolare alla tutela dell’ambiente e a quella della salute umana. “Non vogliamo che il centro raccolta rifiuti non venga realizzato. Il paese – si legge in una nota – è in continua crescita e il problema rifiuti va affrontato anche nella nostra realtà”. I cittadini parentesi promotori della iniziativa, circa trecento, hanno solecitato l’Ammnistrazione comunale alla ricerca di un’area diversa magari “consultando l’intera popolazione”. Quella individuata per la creazione del centro raccolta sarebbe, infatti, una zona salubre e particolarmente frequentata dai residenti.

G. St.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com