Udc Calabria. Terremoto nel movimento giovanile del Partito, si dimettono Pezzuto e Bruni

VINCENZO Massimo Pezzuto (nella foto) e Andrea Bruni, rispettivamente portavoce e coordinatore regionale del movimento giovanile, si sono dimessi nelle scorse ore. Il primo ha già fatto sapere che proseguirà la sua esperienza nelle fila di Forza Italia, il secondo ha annunciato che non è sua intenzione abbandonare la politica. “Nello Scudo Crociato – ha spiegato Pezzuto – lascio tanti amici con cui ho condiviso un percorso di vita e ai quali auguro ogni fortuna. Ho maturato questa decisione poiché ritengo conclusa un’esperienza che mi ha dato tanto sul lato umano e nella quale ritengo di aver fornito un significativo e tangibile apporto sul piano politico, delle idee e del nuovo modo di fare comunicazione”. La decisone di Bruni, invece, è maturata “a seguito di una lunga riflessione condivisa insieme a molti amici”. “L’Udc – ha detto – è il partito all’interno del quale ho cominciato a fare politica e che mi ha concesso di poter fare tutta la trafila fino a diventare coordinatore regionale, regalandomi spesso l’affetto di tanti amici. Tuttavia – ha evidenziato l’ex coordinatore regionale – ho perso quell’entusiasmo che mi aveva permesso, insieme al lavoro di tutti, di fare del movimento giovanile dell’Udc, uno tra i primi in Calabria in qualità e contenuti e non riesco più a trovare in questo partito gli adeguati stimoli per continuare a lavorare al servizio del territorio, cercando di creare una classe dirigente che possa essere protagonista del ricambio generazionale di cui tanto necessita la politica oggi”. (R. S.)

Data: 07 gennaio 2014.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com