Orlandino Greco: “scellerata la gestione dei rifiuti in Calabria”

di Orlandino GRECO *

“HA RAGIONE il sindaco di Cosenza Occhiuto quando definisce scellerata la gestione dei rifiuti da parte del presidente Scopelliti. La gestione in emergenza perpetua attuata dal Governo regionale calabrese ha infatti aggravato sensibilmente problematiche già esistenti da più tempo. Le strade delle nostre città sono piene di rifiuti e la situazione diventa drammatica quando, come accaduto nei giorni scorsi, il sindaco di Pianopoli decide di chiudere la discarica (che fra qualche mese sarà comunque satura). A tutto questo si aggiunge la beffa dei tanti progetti proposti dai comuni nel Cosentino per la risoluzione della problematica che sono stati abbandonati, bocciati o sospesi dalla Regione per motivazioni inspiegabili, o per meglio dire, che non si possono spiegare. Basti pensare al progetto proposto dal Comune di Castrolibero per la realizzazione di una cittadella energetica che avrebbe consentito oltre al conferimento dei rifiuti non riciclabili, di produrre biogas dalla congestione anaerobica dei rifiuti, nel pieno rispetto di tutti gli standard di sostenibilità previsti in ambito europeo. Si trattava di un progetto innovativo che come tanti altri é stato sospeso dall’Amministrazione regionale che evidentemente trova più vantaggioso, in pieno clima di emergenza, il turismo dei rifiuti verso la Toscana. Oltretutto, in questa situazione di stallo allarmante, rimane il silenzio dei consiglieri regionali d’opposizione che nulla hanno fatto affinché s’invertisse questa tendenza al declino. Intanto a farne le spese sono i sindaci, che hanno messo in campo politiche sulla gestione dei rifiuti basate sulla raccolta differenziata, ma si ritrovano sommersi dagli insulti dei cittadini che vedono il loro impegno civico marcire tra le buste abbandonate delle città. Per tutto questo non posso che unirmi al sindaco Occhiuto nella sua protesta nei confronti del Governo regionale, con la speranza, ormai remota, che il presidente Scopelliti si renda conto di non essere più il sindaco di Reggio Calabria e attui finalmente delle politiche che possano essere utili non ad una sola città, ma a tutta la regione.”

* Presidente del Consiglio provinciale di Cosenza.

Data: 12 gennaio 2014.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com