Calcio a 5. Nuova sconfitta per la Roglianese. Sicilia: “umore nero”

TRENTA minuti perfetti sono quelli che la Roglianese (nella foto) mette in vetrina in un campo malridotto ed ai limiti della praticabilità (mancava solo un cartello stradale di cunette o dossi), contro una Costa del Lione che fa da spettatore fino all’intervallo. Pronti, via e la Roglianese amministra con sicurezza la gara tanto da trovarsi sul doppio vantaggio già al 15° minuto. Il rientrante Stumpo capitalizza un grande assist del “vecchio” Sicilia, mentre Zumpano fa spellare le mani al pubblico presente con una azione solitaria, condita da un doppio dribbling, che stordisce la retroguardia biancorossa, prima di depositare il pallone in rete. Dal minuto venti in poi i padroni di casa cominciano ad assestarsi e ad impensierire l’ottimo Alessio con tiri dalla distanza. Nel primo dei due minuti di recupero il Costa del Lione accorcia le distanze sfruttando un calcio di punizione, molto contestato dalla panchina rossonera, dopo un fallo apparso dubbio al limite dell’area. Due a uno e palla al centro: mister Sicilia inventa un pallonetto che per poco non sorprende il portiere avversario, roba da sigla televisiva! L’intervallo non giova alla concentrazione degli ospiti che al fischio d’inizio si fanno trovare impreparati permettendo ai falernesi di pareggiare subito. La rete manda in tilt la concentrazione di Zumpano e compagni che, neanche due minuti dopo, subiscono il gol del sorpasso. Da lì in poi diventa un’altra partita, e per la Roglianese è notte fonda. La classifica adesso è da incubo così come l’umore dell’allenatore rossonero che si sfoga su facebook con una dichiarazione forte, che non lascia presagire nulla di buono. Per il prossimo impegno casalingo dovrebbero rientrare Marsico e Fuoco, dopo aver scontato le rispettive squalifiche, nel tentativo di riportare il sereno sulle sponde del Savuto.

Data: 21 gennaio 2014.

Fonte: ASD Roglianese.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com