Lavoratori in mobilità, l’USB convoca un sit in a Reggio Calabria

I TANTI lavoratori in mobilità in deroga della nostra regione, dal mese di giugno dello scorso anno, non hanno ancora percepito gli emolumenti spettanti. Le solite trionfali dichiarazioni dei nostri amministratori sui fondi stanziati dal Governo, cozzano ancora una volta con la drammatica realtà di chi, sbattuto fuori dal mondo del lavoro, si vede costretto a dover “elemosinare” quanto gli spetta per legge. Oltretutto, i 17 milioni assegnati alla Calabria, sono appena sufficienti a garantire qualche mensilità e, quindi, non risolvono in tutti i casi il problema. In un momento di grande difficoltà come questo che stiamo vivendo, le istituzioni (quelle della regione Calabria, in particolare) dovrebbero farsi carico di gestire le emergenze, assicurando quel sostegno minimo necessario a mantenere le famiglie. Per questi motivi, la USB, raccogliendo la rabbia di questi lavoratori, ha organizzato un sit-in sotto la presidenza del Consiglio regionale a Reggio Calabria, per il prossimo lunedì 10 febbraio alle ore 10,30, per sollecitare le istituzioni regionali, il Governatore e l’assessore competente, a provvedere con la massima urgenza alla distribuzione delle somme già stanziate e per l’individuazione delle nuove somme al fine di assicurare la regolarità dei pagamenti”.

Data: 07 febbraio 2014.

Fonte: USB – Federazione Regionale Calabria.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com