Piazza Pietro Buffone, a breve l’intitolazione del luogo alla memoria dell’ex parlamentare

L’AMMINISTRAZIONE comunale di Rogliano ha deciso di intestare la piazza principale del paese alla memoria di Pierino Buffone, l’ex sindaco già parlamentare della Democrazia Cristiana, venuto a mancare il 29 gennaio 2013. Piazza San Domenico, centro della vita sociale, economica e politica roglianese, simbolo di una Comunità e di molti dei suoi avvenimenti più importanti, si chiamerà dunque piazza Pietro Buffone. Un “destino segnato” – quello della indicazione toponomastica – che racchiude e sintetizza un’epoca ben precisa della storia cittadina contemporanea, che proprio in Buffone ha avuto uno dei suoi attori protagonisti. Grande carattere e intelligenza hanno fatto de “l’onorevole” un amministratore tra i più longevi e uno tra i politici più potenti della Prima Repubblica. Una carriera di tutto rispetto contraddistinta da ruoli importanti e da un ricco corollario di aneddoti e fatti in parte non ancora svelati. Successi e riconoscimenti che non hanno intaccato, nel corso del tempo, né tanto meno deformato, il rapporto con compaesani e conoscenti con i quali l’ex deputato ha saputo interagire con assoluta semplicità e disponibilità. “Un cavallo di razza muore correndo” amava ripetere durante i suoi lunghi ed appassionati comizi. Buffone è stato un uomo delle istituzioni nel senso pieno del termine: ha conosciuto personalità importanti, ha contribuito a decisioni delicate ma, soprattutto, non ha mai abdicato dal ruolo, genuino, di “calabrese ruspante” che lo ha reso celebre anche per il modo accogliente di porsi nei confronti degli altri. In occasione del primo anniversario della scomparsa, il giornalista Ferdinando Perri ha presentato il volume ‘L’onorevole Pietro Buffone. Testimonianze e fotogrammi di una vita’ (Editoriale Progetto 2000) – il secondo sulla figura dell’ex parlamentare. Liniziativa si è svolta presso il Museo cittadino di arte sacra. Nel libro, che presenta immagini straordinarie di Pierino Buffone, sono contenute oltre quaranta testimonianze di esponenti politici nazionali e regionali. L’iniziativa, che ha segnato una forte partecipazione di pubblico, è stata preceduta da un concerto  di canzoni e musiche della tradizione italiana con interpreti Francesco Perri (pianoforte), Federico Veltri (tenore) e Vincenzo Capocasale (voce narrante). La manifestazione si è arricchita degli interventi di Francesco Talarico (presidente del Consiglio regionale della Calabria), di Ernesto Funaro (già assessore regionale), di Demetrio Guzzardi (editore) e dello stesso Perri. In più, dei contributi filmati con protagonisti Roberto Jucci (generale), Arcangelo Lobianco, Dario Antoniozzi, Gerardo Bianco e Mario Tassone (già parlamentari). Un quadro dell’artista di origini roglianesi, Michele Metallo, raffigurante Pierino Buffone (nella foto) è stato consegnato al sindaco Giuseppe Gallo dall’ex consigliere comunale Vincenzo Marsico che si è fatto portavoce dei sentimenti dell’autore da molto tempo stabilitosi a Torino.

Gaspare Stumpo

Data: 07 febbraio 2014.

Fonte: Parola di Vita.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com