Savuto, lavoratori della mobilità in deroga sul piede di guerra

I LAVORATORI in mobilità del Savuto sono sul piede di guerra. Emolumenti arretrati ma, soprattutto, assenza di prospettive per il futuro, hanno spinto gli interessati ad una nuova mobilitazione. Per giovedì prossimo, infatti, i lavoratori hanno convocato un’assemblea sindacale alla presenza di sindaci ed amministratori locali. “L’incontro – si legge in una nota – servirà a discutere e a fare chiarezza sugli emolumenti arretrati e sulla mancanza di pianificazione circa i progetti di reinserimento occupazionale”. A giudizio degli organizzatori “la questione assume particolare rilevanza sociale alla luce della grave crisi economica che da anni colpisce il territorio a danno dei lavoratori e delle loro famiglie”. L’incontro si terrà preso la sede della Comunità montana del Savuto, a Piano Lago, con inizio alle ore 17. (R. S.)

Data: 10 febbraio 2014.

Nella foto, in primo piano: Luca Nicoletti, leader dei lavoratori della mobilità di deroga del Savuto.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com