Gal Valle Crati, al via l’attivazione di importanti progetti per l’imprenditoria locale

GIOVEDI’ 13 febbraio 2014, alle ore 16.00, presso la sede del GAL Valle del Crati, sita al Bivio di Rose (Cs), alla presenza dell’assessore regionale all’Agricoltura, Michele Trematerra (nella foto), il presidente del GAL, Stefano Leone, nel corso di un’apposita conferenza di presentazione, sottoscriverà 15 Convenzioni con altrettanti beneficiari i cui progetti sono stati ammessi a finanziamento a seguito della pubblicazione di tre bandi di selezione. L’ammontare totale dei progetti, pari a circa 1.300.000 euro, è cofinanziato attraverso le Misure 121, 311-Azione 1, 312-Azione 2 e 323 del PSR Calabria 2007-2013. Dieci saranno i comuni in cui si attiveranno le nuove realtà d’impresa. A San Benedetto Ullano, San Marco Argentano e Rose, sono stati finanziati tre progetti di giovani imprenditori che riguardano il settore agrituristico, per un ammontare complessivo di circa 378.868 euro. I progetti prevedono l’avvio, il potenziamento o il miglioramento qualitativo dell’offerta esistente attraverso interventi che riguardano i punti di ristoro, i posti letto, le dotazioni sportive e quelle ricreative. Quattro, invece, le aziende che avvieranno la propria attività a Cerzeto, Lattarico, Altomonte e Mongrassano, beneficiarie di progetti inerenti la “piccola ristorazione” – ovvero trattorie o piccoli ristoranti di massimo venticinque posti, che offrono piatti caratterizzati dall’uso di prodotti locali o regionali. In questo caso, i progetti prevedono la realizzazione di nuove attività per un importo complessivo di circa 388.426 euro. Nei comuni di Bisignano, San Vincenzo la Costa e Cerzeto, sono stati ammessi a finanziamento sette progetti cofinanziati attraverso la Misura 121 del PSR. Le imprese riguardano il settore agricolo e prevedono nuovi impianti di frutta in guscio, di erbe officinali, interventi in serre sperimentali o innovative (per tecniche di coltivazione e/o tipologia di prodotto), diverse opere indirizzate al miglioramento aziendale e all’allevamento del suino nero, per un importo totale di circa 497.883 euro. “In un momento in cui le recenti analisi del territorio provinciale mostrano un dato negativo per le aziende cosentine – ha dichiarato il presidente Leone – il GAL Valle del Crati, ancora una volta, attraverso le azioni di verifica e sostegno attivate dai suoi uffici in favore di valide idee d’impresa, consente a giovanissimi imprenditori di investire nelle attività in cui credono. Grazie ad un uso corretto e concreto dei fondi comunitari, di cui questo GAL vanta un’altissima percentuale, si vuole dar fiducia a chi, nonostante il difficile momento congiunturale, mantiene un atteggiamento positivo e fiducioso verso la creazione di nuove attività e di nuovi posti di lavoro, oltre a dare concretamente vitalità e forza al sistema economico e produttivo del nostro territorio“. Tra i beneficiari anche il Comune di Malvito che ha ottenuto dal GAL il finanziamento di un progetto a valere sulla Misura 323 del PSR, per un importo di circa 33.950,00 euro. Grazie a questo finanziamento, il Comune di Malvito potrà intervenire sulla torre medievale che caratterizza l’antica cinta muraria e che verte in grave stato di abbandono. Il progetto prevede sia interventi sulla torre che sul camminamento di accesso. Un lungo abbandono di questo indiscutibile patrimonio storico-architettonico che aveva determinato anche molta confusione sulla proprietà. In occasione della predisposizione del progetto finanziato dal GAL, che si è dimostrato indispensabile per dipanare l’intricata matassa burocratica, il Comune è riuscito ad affrontare il tortuoso iter amministrativo necessario, facendo sì che l’edificio ritornasse nuovamente ad essere un bene di proprietà comunale.

DATA: 12 FEBBRAIO 2014

Fonte: GAL Valle rati – Ufficio Comunicazione.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com