L’ASP di Cosenza migliora i servizi presso l’ospedale di San Giovanni in Fiore

“L’ASP di Cosenza (nella foto il direttore generale Gianfranco Scarpelli) continua nell’attività di miglioramento delle prestazioni offerte nell’Ospedale di San Giovanni in Fiore. Infatti dopo avere istallato la nuova TAC e dotato l’Ospedale di un nuovo Ecografo sono iniziati i lavori per la ristrutturazione dell’area del Pronto Soccorso, sono stati attivati i posti letto di Lungodegenza e nei prossimi giorni verrà istallato il mammografo che permetterà di migliorare le prestazioni sanitarie offerte. Inoltre viene confermata l’attività ambulatoriale di Ostetricia e Ginecologia con il servizio di Interruzione di Gravidanza e di Trasporto Materno. Sono state aumentate le prestazioni ambulatoriali specialistiche e attivate anche le visite specialistiche di Dermatologia. A San Giovanni in Fiore sono sempre presenti tutte le attività territoriali Distrettuali senza che sia stata creato alcun disservizio o disagio ai Cittadini anche se con la nuova organizzazione è stato inserito nel Distretto Ionio Nord comprendente Rossano e Cariati. In questi giorni si sta provvedendo al trasferimento temporaneo di alcune attrezzature utilizzate negli anni passati nell’area Ostetrica e Pediatrica e non più in uso da più di due anni in quanto si è avuto un urgente necessità di tali attrezzature nell’Ospedale di Corigliano dove nascono circa 1200 neonati e bisogna garantire la massima sicurezza alle donne ed agli operatori sanitari. Si sta cercando di passare da una Sanità Ospedale-Centrica ad una Sanità che abbia al centro il paziente con i suoi bisogni da soddisfare in modo appropriato attraverso procedure assistenziali e diagnostiche presenti sul Territorio e possibilmente più vicino possibile al domicilio del Cittadino. E’ notevole lo sforzo che si sta realizzando e mai come in questo momento è indispensabile una collaborazione leale ed un confronto paritario da parte di tutte le Istituzioni per raggiungere gli Obiettivi di Salute comuni a tutti e non più derogabili per dare le appropriate risposte ai cittadini”.

Data: 12 febbraio 2014.

Fonte: ASP Cosenza.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com