Cosenza, quindicimila tifosi al ‘San Vito’ per l’evento del secolo rossoblù

PER L’EVENTO del secolo rossoblù domenica scorsa al S. Vito sono accorsi 15.000 tifosi di Cosenza e non solo. Infatti, erano presenti 25 tifoserie di tutta Italia (Perugia, Bergamo, Caserta, Ancona, Venezia e tante altre). La festa è iniziata a mezzogiorno quando la banda musicale di Spezzano della Sila ha intonato l’inno storico del Cosenza Calcio. Subito dopo, hanno sfilato, sulla pista ciclabile ai lati del campo di gioco, i motociclisti in monta alle loro Vespe storiche colorate di rossoblù. Sul manto erboso del S. Vito è entrato in campo il Cosenza storico-culturale. A centrocampo, circondata dai ragazzi delle scuole calcio, Donata Bergamini ha letto una lettera dedicata ai tifosi del Cosenza Calcio in cui ricordava il fratello Donato rivolgendosi alla Curva Sud, che porta il suo nome, ai tanti bambini presenti e citando il nome di Massimiliano Catena e Pietro Romeo. Nel rettangolo di gioco sono scesi anche gli Sbandieratori di Bisignano, non è mancata la musica di Franco Siciliano e Mario Gualtieri (che ha intonato lo storico inno ‘Magico Cosenza’). Il prepartita si è concluso con il gesto simbolico di Gigi Marulla che ha insaccato 9 palloni nella rete raggiungendo quota 100 e dalla spettacolo pirotecnico col conto da 0 a 100. Il manto del S. Vito è stato liberato lasciando spazio alla partita vinta dal Cosenza sull’Aversa Normanna per 2 reti a 1 (in gol Criaco e Minniti per i Lupi e Orlando per gli ospiti). Il Centenario si è concluso con Antonella Calabrese che ha cantato ‘Magico Cosenza’ e dal patron Guarasci che ha spento, insieme ad un bambino che rappresentava Bergamini, la torta del compleanno. Nella tribuna blu centrale erano presneti le autorità civili, militari e religiose: l’Arcivescovo metropolita di Cosenza-Bisignano Salvatore Nunnari, il prefetto di Cosenza Gianfranco Tomao, il Questore di Cosenza Alfredo Anzalone, il Sindaco Mario Occhiuto, il Colonnello Giuseppe Brancati Comandante Provinciale Carabinieri Cosenza. Presenti anche vecchie glorie che hanno infiammato la piazza come Alberto Aita, Franco Biasi, Stefano De Angelis, Luca Altomare, Gigi Simoni, Giuliano Sonzogni, i presidenti Damiano Paletta, Giuseppe Carratelli, Paolo Fabiano Pagliuso, Ernesto Corigliano, Antonio Serra.

Giulio Cava

Data: 28 febbraio 2014.

Fonte: ‘Parola di Vita’. Nella foto la splendida copertina che il settimanale cosentino ha dedicato al Centenario Rossoblù.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com