Svio del treno Rogliano-Cosenza, nessun cedimento della massicciata. FdC dispone una commissione d’inchiesta interna

“IN RELAZIONE alle notizie diffuse dalla stampa sullo svio del treno Rogliano – Cosenza (nella foto), avvenuto venerdì 21 marzo 2014 alla stazione di Piano Lago, la Direzione Aziendale di Ferrovie della Calabria precisa che la Direzione Esercizio dell’azienda ha immediatamente disposto una commissione d’inchiesta interna. La commissione, dai primi rilievi ed accertamenti, ha confermato che non si è trattato di cedimento della massicciata o di problemi all’armamento, per come impropriamente riportato dalla stampa, ma di una mancata applicazione delle procedure regolamentari da parte del personale preposto all’effettuazione di una manovra di posizionamento degli scambi e di ingresso in stazione. Pertanto sono già stati disposti in via cautelativa provvedimenti disciplinari, con riserva, a conclusione dell’inchiesta, di procedere a sanzionare opportunamente i responsabili delle irregolarità commesse. E’ quindi priva di ogni fondamento la notizia che attribuisce l’evento ad uno spostamento di binario e comunque ad un problema di armamento. Con l’occasione si precisa inoltre che i cavi collegati con il nastro adesivo, rilevati lungo la linea, sono il risultato di interventi di prima manutenzione che vengono effettuati con le normali tecniche in uso in tutte le aziende ferroviarie, utilizzando attrezzature idonee, che, a seconda dei casi, possono essere muffole, nastrature e altri materiali simili. Si tratta di ordinari interventi manutentivi su cavi esposti a danneggiamenti da parte di terzi, e spesso di roditori, che purtroppo sono frequenti su tutte le linee ferroviarie del mondo. Al riguardo, con l’occasione, si comunica che già nel Dicembre 2013 sono stati appaltati i lavori di integrale sostituzione dei cavi, con posa in opera di cavo protetto antivandalo ed antiroditore, per un investimento complessivo di oltre due milioni di euro e che gli stessi a breve saranno cantierati”.

Data: 24 marzo 2014.

Fonte: Ferrovie della Calabria.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com