Celebrati nel Duomo di Rogliano i funerali dell’avvocato Carlo Ambrogio. Mons. Bonanno “il suo cuore generoso si è improvvisamente fermato”

SI SONO SVOLTI nel pomeriggio di oggi, in Duomo (nella foto), i funerali di Carlo Ambrogio, l’avvocato roglianese venuto a mancare nei giorni scorsi a Milano. Il rito è stato officiato da mons. Leonardo Bonanno, vescovo di San Marco-Scalea (concelebranti don Santo Borrelli – don Luigi Spina). “ll cuore generoso di Carlo si è fermato improvvisamente. L’essere cristiani – ha spiegato il prelato – sgombra il campo da tante ombre che posso attenebrare la mente e il cuore in momenti difficili come questo in cui si può perdere la speranza”. Cinquantasette anni, figura brillante, Ambrogio era molto conosciuto ed apprezzato sia sul piano umano che su quello professionale. Dopo gli studi si era trasferito in Lombardia per intraprendere la carriera di avvocato. Un curriculum di tutto rispetto frutto di capacità, impegno e passione per il lavoro. “Un professionista eccellente – ricordano gli amici – un uomo di famiglia con un alto senso della famiglia e dell’amicizia”. L’improvvisa scomparsa di Carlo Ambrogio ha provocato grande commozione in quella Rogliano che tanto amava e nel resto del Cosentino. Una folla immensa si è riversata nella Chiesa di San Pietro, nel centro storico della Città del Savuto, per rendere omaggio alla salma. Savutoweb si unisce al dolore della Famiglia e degli Amici di Carlo.

R. S.

Data: 14 maggio 2014.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com