Karol Modzelewski ospite all’Unical. Il co-fondatore e portavoce di Solidarność interverrà ad un seminario di storia contemporanea

SI SVOLGERA’ martedì 20 Maggio, dalle 12.00 alle 14.00 presso l’aula Iana (cubo 19 b, ponte carrabile) dell’Università della Calabria, organizzato dal Dottorato internazionale in Studi umanistici e da quello in Politica, cultura e sviluppo, nell’ambito del corso di “Storia Contemporanea” del prof. Rosario Giordano, un seminario di studi avente come protagonista il docente dell’Accademia Polacca delle Scienze, Karol Modzelewski (nella foto), che sarà introdotto da Marta Petrusewicz, docente di Storia Moderna dell’Università della Calabria. Il personaggio: Capo storico dell’opposizione polacca, co-fondatore e portavoce di Solidarność, il più grande movimento operaio della Storia Moderna. Insieme a Jacek Kuroń fu uno dei capi indiscussi dell’opposizione democratica in Polonia, e, sempre insieme a Kuroń, tra i più detenuti: condannato nel 1965 a tre anni e mezzo di prigione per aver scritto e diffuso con Kuroń, la Lettera aperta al POUP (tr. it. Il marxismo polacco all’opposizione); di nuovo imprigionato, e condannato a tre anni per aver guidato, con Kuroń e Adam Michnik, la rivolta studentesca nel marzo del 1968. Uno dei fondatori e dirigenti della prima Solidarność, membro della Commissione Nazionale del sindacato, e il suo portavoce, imprigionato nuovamente nel dicembre del 1981 fino al 1984. Complessivamente, otto anni e mezzo di galera. Eletto senatore nelle prime elezioni semi-libere, nel 1989, ben presto divenne critico della strategia neoliberale del primo governo post-Solidarność. Dopo lo scioglimento delle Camere nel 1991, gradualmente abbandonò la politica attiva in favore della ricerca e dell’insegnamento universitario. Rimane tuttavia il riferimento critico e intellettuale più significativo per la sinistra polacca, di diverse generazioni. La sua recente autobiografia politica, Sposseremo la rozza della storia. Confessioni di un cavaliere ammaccato (2013) è diventato un bestseller in Polonia. Eminente storico del Medioevo, autore, tra altri, di Europa dei Barbari (tr. it Bollati Boringhieri 2008), è socio dell’Accademia Polacca delle Scienze dal 2006 e vice-presidente della stessa, nonché socio straniero dell’Accademia Nazionale dei Lincei.

Data: 15 maggio 2014.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com