Gli Sbandieratori del Palio di Bisignano incontrano Papa Francesco. Il gruppo cosentino all’Udienza del mercoledì

E’ STATA UNA GRANDE emozione quella vissuta dagli Sbandieratori del Palio di Bisignano (nella foto) lo scorso 7 maggio in Piazza San Pietro, dove una loro folta rappresentanza, insieme ai figuranti vestiti con abiti rinascimentali, ha preso parte all’Udienza del mercoledì di Papa Francesco. Ad accompagnare il gruppo è stata Clara Maiuri, presidente del Centro Studi e Spettacoli sulle Tradizioni Popolari ‘Il Palio’. Presente anche una rappresentanza dell’Amministrazione comunale di Bisignano, con il consigliere Pasquale Sangermano a fare le veci del sindaco. “Per noi del Palio è diventata ormai una tradizione prendere parte alle udienze con i papi – afferma Clara Maiuri – stavolta, però, abbiamo avvertito una partecipazione diversa della gente, e non ho mai visto tanta presenza di fedeli in nessuna altra udienza cui ho assistito”. All’incontro era presente anche il vincitore dell’ultima edizione del Palio del Principe, Ivan Molino, che nel 2013 ha consegnato la vittoria al quartiere San Zaccaria. “Sono rimasto particolarmente colpito per la presenza di tutti quegli ammalati – ha affermato Molino – e dalle attenzioni che il Papa ha rivolto loro”. Ad abbellire la coreografia degli sbandieratori e figuranti anche la Legione Gladius di Catanzaro con cui sono gemellati. “Papa Francesco – afferma ancora la presidente Maiuri – è un papa dolce e umile, un ultimo tra gli ultimi. Dentro di me l’ho paragonato al nostro Sant’Umile (Sant’Umile da Bisignano, ndr), perché in Lui ho visto lo stesso atteggiamento di vicinanza ai bisognosi”. Ad organizzare l’incontro con Papa Francesco e il gruppo bisignanese è stato mons. Luigi Falcone, che nel Centro Studi ‘Il Palio’ svolge il ruolo di Responsabile Cultura.

Alessandro Sireno

Data: 19 maggio 2014.

Fonte: ‘Parola di Vita’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com