Asp di Cosenza: “grazie al progetto Nuclei di Cure Primarie diminuiscono gli accessi al pronto soccorso dell’Annunziata”

GLI ACCESSI al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Cosenza (nella foto) diminuiscono, passando dai circa 300 al giorno nel 2012 al circa 230 nel primo trimestre del 2014. Infatti nel primo trimestre 2014 si è avuta una riduzione totale di circa 2000 accessi al Pronto Soccorso dell ‘Annunziata. Tale risultato si è ottenuto a seguito della realizzazione del Progetto Sperimentale dei “Nuclei di Cure Primarie” realizzato da gennaio 2013 dall’ASP di Cosenza che ha gestito numerosi casi di “codici bianchi”. Il progetto prevede il coinvolgimento di un pool di 20 medici di Medicina Generale, per ciascun nucleo, che operano dalle ore 8.00 alle ore 20.00 nei sei Nuclei attivati (n. 2 per Cosenza – Rende – Montalto Uffugo – Corigliano – Paola). Nell’anno 2013 sono state inoltre eseguite circa 50.000 indagini diagnostiche che hanno consentito la diagnosi precoce di determinate patologie che nel tempo avrebbero potuto cronicizzarsi con importanti ricadute anche sul piano economico per il Sistema Sanitario. La realizzazione di tali innovativi Servizi Territoriali rappresenta un avanzato modello di “sanità sostenibile”, soprattutto in un momento di grave crisi economico-fìnanziaria. Il progetto dei “Nuclei di Cure Primarie” ha permesso la realizzazione di una efficace integrazione professionale tra gli operatori delle varie Strutture Territoriali, consentendo al paziente di seguire un logico percorso assistenziale e conseguentemente di decongestionare l’Ospedale.

Data: 22.05.2014.

Fonte: Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza – Direzione Generale.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com