Due incontri sul ‘Valle Crati’. Il sindaco di Castrolibero chiede soluzioni condivise per il rilancio del Consorzio

NEI GIORNI scorsi il sindaco di Castrolibero Giovanni Greco (nella foto) si è fatto promotore di due incontri con l’obiettivo di risolvere la preoccupante condizione in cui versa il Consorzio Valle Crati. Il primo incontro si è tenuto con numerosi sindaci delle Serre Cosentine e della Presila, componenti dell’assemblea di Valle Crati, ai quali il sindaco Greco ha esposto le problematiche che affliggono il Consorzio. “Senza voler tornare sulla vicenda quantomeno irrituale che ha portato all’elezione dell’attuale presidente – ha dichiarato Greco – ciò che desta più preoccupazione è il silenzio, l’impasse e la totale assenza di comunicazioni rispetto alle scelte intraprese per il rilancio del Consorzio dalla nomina del nuovo consiglio d’amministrazione. L’Assemblea consortile non viene più convocata da tempo e le scelte di Granata si apprendono, nella migliore della ipotesi, tramite carta stampata. E’ indispensabile che la politica riprenda in mano il bandolo della matassa, che non si lasci all’inerzia il percorso amministrativo di un ente indispensabile per arrivare alla gestione integrata dei servizi. Oltretutto, se la situazione di stallo dovesse continuare, si materializzerebbe il rischio concreto di perdere i fondi Cipe assegnate per superare il deficit infrastrutturale ricadente nell’agglomerato Cosenza-Rende. In una nota dello scorso 11 febbraio infatti, la Regione Calabria ha fatto presente come il Comune di Cosenza non abbia ancora ultimato l’iter procedurale per l’individuazione del soggetto attuatore dell’intervento relativo all’adeguamento dell’impianto di depurazione consortile e realizzazione collettori fognari nei Comuni ricadenti nell’agglomerato Cosenza-Rende, paventando la perdita di ingenti risorse. Ci si deve determinare entro il 30 giugno, i tempi stringono e il rischio concreto è che si vada incontro a indifferibili sanzioni comminate dalla Comunità Europea.” I sindaci presenti hanno condiviso la preoccupazione del sindaco Greco e al fine di superare l’attuale impasse politica e amministrativa del Consorzio, hanno delegato il sindaco di Castrolibero a farsi promotore di un incontro con il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto. L’incontro tra i due sindaci dell’area urbana di Cosenza si è tenuto nella giornata di ieri. “Il sindaco Occhiuto – a dichiarato il sindaco Greco a margine dell’incontro – mi ha garantito che nel prossimo Consiglio il Comune di Cosenza si procederà all’individuazione del soggetto attuatore per l’adeguamento dell’impianto di depurazione consortile. Ho espresso ad Occhiuto tutta la preoccupazione dei sindaci dell’assemblea consortile rispetto all’attuale condizione in cui versa Valle Crati. L’auspicio è che attraverso il dialogo tra i sindaci, si individuino al più presto delle soluzioni condivise, superando schematismi inutili che impediscono una gestione efficiente dei servizi.”

Data: 31 maggio 2014.

Fonte: Comune di Castrolibero.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com