Il sindaco di Castrolibero, Giovanni Greco, solidale con il collega di Diamante. “Credere in una Calabria diversa e migliore”

“INTENDO esprimere, a nome dell’amministrazione comunale di Castrolibero, tutta la mia vicinanza e solidarietà, al sindaco di Diamante Gaetano Sollazzo, che ha subito un atto intimidatorio vile e spregevole.” A dichiararlo è il sindaco di Castrolibero Giovanni Greco (nella foto).

La notizia dell’increscioso episodio accaduto domenica scorsa non lascia indifferenti tutti quei calabresi onesti che non hanno mai smesso di credere in una Calabria diversa e migliore. Sono anni, ormai, che le cronache giornalistiche, a più riprese, si occupano, purtroppo, di Amministratori irreprensibili colpiti da temerari senza volto a causa della loro quotidiana ed incessante lotta contro le arretratezze culturali della nostra terra e che, spesso, appaiono come la parte più vulnerabile di questo nostro difficile contesto sociale ed economico.

Benché questi incresciosi e deprecabili atti di violenza possano, talvolta, alimentare un senso di rinuncia ed arrendevolezza, sono, però, altrettanto convinto che il sindaco di Diamante saprà trovare le risorse morali ed intellettuali per continuare il suo mandato ed assicurare, alla sua Comunità, quella crescita civile che non può prescindere dal valore prezioso della legalità.

Le istituzioni tutte sono chiamate a rispondere in maniera coesa a questi atti intimidatori. Ho scritto al sindaco Sollazzo, al quale ho garantito la massima disponibilità per tutte le azioni che intenderà mettere in campo”.

Data: 18 luglio 2014.

Fonte: Comune di Castrolibero (Cosenza).

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com