Marzi, Giacomo Giacomo Mancini in visita al ‘Casale della Musica’. L’opera finanziata con Fondi Comunitari

“QUESTO territorio è stato premiato con una serie di Pisl. Il più importante è quello che attiene al collegamento ferroviario Rogliano-Cosenza con la Metropolitana Leggera, ma ci sono provvedimenti che riguardano il distretto industriale di Piano Lago, nel territorio di Figline Vegliaturo, e il laboratorio di cinematografia”. Lo ha ribadito l’assessore regionale al Bilancio, Giacomo Mancini, durante un convegno (nella foto) che si è tenuto nelle scorse ore a Marzi. Mancini ha visitato il cantiere ‘Casale della Musica’ finanziato con Fondi Comunitari, destinato a laboratorio culturale e alla formazione di tecnici per la cinematografia. Il progetto si è avvalso delle competenze e dei suggerimenti del Premio Oscar Mauro Fiore. Quest’ultimo originario del luogo. “Stiamo verificando strutture e servizi in fase di realizzazione e siamo felici – ha fatto sapere l’esponente regionale – perché attraverso gli interventi finanziati con i Pisl (Progetti Integrati di Sviluppo Locale, nda) riteniamo di aver dato risposte interessanti”. Alla iniziativa, durante la quale si è parlato di programmazione territoriale, sono intervenuti il sindaco Rodolfo Aiello, l’ing. Antonio Scarpino e lo stesso Mancini. Presenti, tra gli altri, il vice sindaco Salvatore Affatati, l’assessore Maria Fiore e moltissimi cittadini tra i quali diversi tecnici e rappresentanti del mondo politico-istituzionale. “Il sindaco ha fatto bene il suo lavoro, del resto – ha spiegato Giacomo Mancini – abbiamo deciso di lasciare alle realtà locali la scelta sulle vocazioni legate alle singole opere”. “Vogliamo creare sviluppo, occupazione e, soprattutto emancipazione. Nel momento in cui siamo chiamati ad amministrare – ha affermato il sindaco Aiello – abbiamo il dovere di spogliarci di ogni ideologia e adoperaci nell’interesse comune con soluzioni virtuose”. Nell’occasione, il primo cittadino ha fornito notizie sulle politiche finanziarie, socio-culturali ed energetiche, sui lavori pubblici, l’urbanistica e le infrastrutture. Poi ha ricordato il programma sulla raccolta e la gestione dei rifiuti, sulla depurazione comunale, gli interventi sulla viabilità rurale e quelli destinati alla fruizione ambientale e turistica. Un lungo elenco di decisioni “destinate al miglioramento della qualità della vita” che hanno generato una breve discussione tra gli astanti e qualche polemica. Aiello, infatti, ha posto l’accento sulla bretella di collegamento tra la vecchia Statale 19 e la strada a scorrimento veloce Piano Lago Medio Savuto, chiedendosi “perché i colleghi amministratori roglianesi non si adoperano nella battaglia per la sua realizzazione”. E, sulle recenti prese di posizione in materia di Comune Unico “delle quali – ha detto – non sappiamo ancora nulla e per le quali non c’è stato dialogo e condivisione a priori”. “Possiamo ragionare ma – ha concluso il sindaco – l’idea non può passare con la decisione di un singolo Comune”. Sulla pianificazione urbanistica, ricordiamo, Marzi ha già una intesa sul Psa (Piano Strutturale Associato) con altri Comuni della Vallata.

Gaspare Stumpo

Data: 08 agosto 2014.

Fonte: Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com