Gioco e apprendimento in due iniziative dedicate ai più piccoli. Aiello: “Marzi è diventata il punto di riferimento delle famiglie

SOCIALIZZAZIONE, cooperazione, superamento dei pregiudizi, responsabilizzazione. Si chiama “Learning by doing” (imparare facendo) la tecnica alla base della metodologia utilizzata al ‘Campo Estivo 2014’ iniziativa che ha coinvolto bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni (nella foto), promossa dal Comune di Marzi con l’obiettivo di educare al rispetto delle regole e alla convivenza civile. Il raduno dal titolo ‘E … state in civiltà’ si è svolto ogni mattina dalle ore 9 alle ore 12.30 ed ha previsto attività tra gioco, apprendimento e preghiera. Una fase terza ha riguardato incontri con genitori e rappresentanti delle istituzioni. Tra le proposte più interessanti si segnala quella cosiddetta del ‘Sindacando’ che simula l’elezione di un baby sindaco appannaggio di altri bambini e genitori nelle vesti di elettori. Il Campo è risultato parte integrante del progetto ‘L’educazione civica’ ed è curato da un gruppo di abili animatori, gli ‘Animallegri’, composto da persone di età compresa tra i 19 e i 30 anni. L’evento si è concluso ieri. Sempre a Marzi è terminata con successo l’edizione 2014 del ‘Villaggio della Creatività’ curato dall’ente di formazione ‘Associazione Chiron’ che ha impegnato i ragazzi del luogo in attività di summer book, approccio al pc, lezioni di inglese, attività ludiche e ricreative. Una rappresentazione teatrale basata sui temi della fantasia e dell’amicizia ha concluso la prima parte dell’esperienza. Che proseguirà a settembre con corsi di recupero, lingua, informatica e potenziamento scolastico. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Rodolfo Aiello, che ha sottolineato il valore dell’educazione dei fanciulli attraverso il gioco e la socializzazione. “Marzi – ha detto – è diventata il punto di riferimento delle famiglie. Lo dimostrano i programmi e gli investimenti che l’Amministrazione comunale ha disposto a supporto della scuola e del volontariato per la promozione della cultura e l’acquisizione di competenze da parte dei più piccoli”.

Gaspare Stumpo

Data: 25 agosto 2014.

Fonte della notizia: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com