Guccione (Pd): “aspettiamo di sapere perché la Regione non paga gli Lsu-Lpu”. Ma i lavoratori sono già decisi a protestare duramente

“ANCORA aspettiamo di sapere perché la Giunta regionale non ha ad oggi provveduto a pagare le quattro mensilità arretrate relative al 2013 e la mensilità di agosto 2014 ai lavoratori Lsu-Lpu calabresi, sebbene il Governo nazionale, il 27 luglio, abbia inviato alla Regione, attraverso la Legge di Stabilità, 25 milioni di euro espressamente destinati al bacino Lsu/Lpu. È necessario prendere consapevolezza che il tema del precariato e del lavoro è assai delicato e riguarda una grande massa di persone che vivono una condizione drammatica di insicurezza ed incertezza per il futuro. In merito si deve rilevare come sia stata proprio la negligenza della Giunta regionale a provocare la crisi dei lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità in un momento storico particolarmente difficile per la Calabria, in cui quasi tre persone su dieci si trovano sotto la soglia di povertà, e in cui il lavoro che c’è è poco, precario e malpagato, le poche aziende che ci sono tirano avanti con difficoltà e tutto ciò finisce per produrre una situazione di emergenza che va ben oltre la mancanza di lavoro”. Così, in una nota, il consigliere regionale del Partito Democratico, Carlo Guccione (nella foto), a proposito della vertenza Lsu-Lpu Calabria.

Data: 24 settembre 2014.

Fonte: dalla Rete.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com