Paterno Calabro, conclusa l’edizione 2014 di ‘Agrinfiera delle Valli’. In vetrina agroalimentare e zootecnia

CIRCA dieci ettari di esposizione nel cuore della natura per un interessante avvenimento dedicato all’agroalimentare e alla zootecnia. Una iniziativa (nella foto) capace di coniugare tradizione e innovazione e di dare valore alle realtà operanti nelle diverse aree rurali. Quest’ultime intese come presidio di civiltà e di sviluppo territoriale. L’obiettivo di ‘Agrinfiera della Valli’ è quello, infatti, di sostenere e promuovere le produzioni agricole, zootecniche ed artigianali contrastando l’abbandono delle campagne con progetti destinati alla gestione e alla fruizione del contesto paesaggistico e naturalistico comprensoriale. La seconda edizione è stata organizzata da Agripromo e dai fratelli Vizza assieme al Comune di Paterno, al Gal, alla Provincia di Cosenza e alla Regione Calabria. Una serie di spazi-vetrina e percorsi all’aperto senza finalità commerciali riservati a mezzi, prodotti e animali ma anche a dimostrazioni sportive, spettacoli e punti ristoro che hanno richiamato un consistente numero di visitatori da tutto il circondario. Agricoltura come volano di sviluppo, dunque, in un momento di crescita del settore dovuta alla intraprendenza di molte ditte calabresi orientate, nonostante le difficoltà di natura logistica e infrastrutturale, a conquistare fette di mercato sempre più ampie grazie alla qualità e alle peculiarità dei loro prodotti. La manifestazione di contrada ‘Pileo’ ha ricevuto il sostegno di Coldiretti e dell’Arsac, l’azienda per lo sviluppo agricolo della Regione che ha partecipato con uno stand informativo a cura del personale del centro di eccellenza ‘Villa Margherita’ di Cutro e di quello afferente al centro sperimentale ‘Montebeltrano’ che ha sede proprio da queste parti. I promotori di ‘Agrinfiera delle Valli’ puntano in maniera significativa, ricordiamo, sulla comunicazione e sulla implementazione di sinergie tra imprese e associazioni per la creazione di un vero e proprio indotto capace di coinvolgere il Savuto e le zone contermini. Inaugurato il 19 settembre scorso l’evento di concluderà nella giornata di oggi con un dibattito alla presenza di amministratori locali, rappresentanti di settore e uomini delle istituzioni.

Gaspare Stumpo

Data: 25 settembre 2014.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com