La statua di Santa Maria torna nell’omonima chiesa del quartiere Cuti. Rogliano, completato il restauro dell’antica effige mariana

“E’ STATO difficile vedere la chiesa senza la statua. La lontananza rafforza la fede e la pietà popolare”. Le parole di don Antonio Bartucci hanno sintetizzato, nelle scorse ore, lo stato d’animo della gente in quello che è stato il quasi anno di assenza dell’effige sacra dalla sua sede ufficiale: la chiesa di Santa Maria. Il ritorno dell’antico simulacro è avvenuto nell’ambito una intensa iniziativa che, oltre alla benedizione, ha previsto una breve processione (guarda il video) dalla periferia cittadina alla piccola chiesa del quartiere ‘Cuti’ per l’inizio del Novenario. La statua è stata oggetto di un restauro molto impegnativo che ha coinvolto l’equipe di professionisti della ‘Tecnè Arte e Restauro’ di Castrolibero composta da Caterina Mosciaro, Patrizia Cesari e Gianluca De Bortolo. L’intervento ha consentito la sistemazione dell’intera struttura lignea, la rimozione degli strati di pittura che erano stati sovrapposti nel corso del tempo e, l’applicazione dei colori originali. La struttura era malridotta e rischiava infatti di cedere. Alla cerimonia (nella foto), oltre ad una folla festante di fedeli, hanno partecipato i parroci di Santa Lucia, don Antonio Bartucci, di San Pietro, don Santo Borrelli, il sindaco di Rogliano, Giuseppe Gallo, rappresentanti delle istituzioni e dell’associazionismo locale. La processione solenne della statua della Vergine si terrà il prossimo 5 ottobre nell’ambito di un programma che prevede la tradizionale ‘focara’, alcune manifestazioni popolari e lo spettacolo pirotecnico. Il tutto qualche settimana più tardi rispetto alla data dell’evento tanto caro alla storia ed alle tradizioni roglianesi, che solitamente chiude il ciclo delle feste d’estate. L’operazione di restauro, ricordiamo, è stata finanziata con una raccolta fondi avviata dalla Parrocchia alla quale hanno partecipato i fedeli e, in parte, l’Amministrazione comunale.

Gaspare Stumpo

Data: 04 ottobre 2014.

Fonte: ‘Parola di Vita’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com