Catanzaro, attesa per il concerto degli Evolution Pink Floyd. Special guest la grande cantante Durga McBroom

ATMOSFERE uniche, memorabili perché funzionali alla storia della musica sperimentale, il rock progressive in questo caso, che nel tempo ha sancito il trionfo di “mostri sacri” come i Jethro Tull, gli Yes, i Procol Harum, the King Crimson, i Genesis, gli Emerson, Lake & Palmer. E i Pink Floyd. Interpretare i Pink Floyd è compito arduo se alla base dell’impegno non c’è talento e conoscenza di quella che è stata (e di quella che è) la magia delle sonorità tipiche della band britannica. E di testi innovativi, capolavori, come quelli contenuti in ‘Atom Heart Mother’, ‘Mddle’,‘The Dark Side of the Moon’, ‘Wish You Were Here, ‘Animals’ e ‘The Wall’ solo per citare i più famosi. L’attesa è dunque di quelle importanti se è vero (com’è vero) che al concerto degli Evolution Pink Floyd (nella foto) allo ‘Zoom Music Club’ di Marcellinara si esibirà Durga McBroom, corista storica del gruppo di David Gilmour. L’evento è previsto per il prossimo 1° novembre nell’area situata alle porte di Catanzaro. Sarà l’unica data in Calabria. Adriano Licastro (chitarra e voce), Elio Mangiardi (basso e voce), Giovanni Licastro (tastiere e voce), Mauro Crupi (tastiere, effetti e voce), Danilo Perri (batteria), Diego Arruzza (chitarra), Bruno De Santis (sax) e Rosella Facciuolo (cori) sono gli otto componenti della band nata nel 1999, che propone il repertorio ‘Floydiano’ riproducendone fedelmente testi e suoni. Un’attesa importante per la “cover” calabrese; un evento curato nei minimi particolari al quale è prevista la presenza di fans provenienti da diverse parti della regione. Del resto, gli Evolution Tribute Band Pink Floyd sono uniti dalla passione per la buona musica e per questo sono in grado di fornire una performance di livello, tant’è che il loro repertorio è conosciuto ed apprezzato in tutta Italia. Un occasione importante, dunque, per gli amanti dello stile psichedelico che avviene quasi in concomitanza dell’uscita di “Louder than words” il singolo (il testo porta la firma di Polly Samson, moglie di David Gilmour) che anticipa l’album dal titolo ‘The Endless River’ dedicato a Rick Wright. Il nuovo lavoro, al quale ha collaborato anche Durga McBroom, riporta alla ribalta dopo vent’anni i Pink Floyd, o meglio, ciò che resta del gruppo nato a Londra nel 1965 entrato già da tempo nella leggenda.

Gaspare Stumpo

Data: 17 ottobre 2014.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com