‘Continuiamo a vincere con Jack’. Gli alunni di Rogliano, Marzi e Parenti incontrano Giacomo Sintini e gli atleti della Tonno Callipo

LA STORIA a lieto fine di Giacomo ‘Jack’ Sintini, pallavolista della Callipo Vibo Valentia è stata al centro della giornata scuola-sport promossa ieri dall’Istituto Comprensivo di Rogliano. Una iniziativa di grande significato che ha messo in risalto il valore della pratica sportiva in rapporto al benessere e alla prevenzione dalle malattie. L’atleta originario di Lugo di Romagna ha raccontato i momenti salienti della sua carriera: da Ravenna a Macerata passando per Treviso e Perugia. Anni di impegno e successi, anche familiare, traguardi inseguiti e raggiunti, il massimo per un ragazzone poco più che trentenne. Poi lo sconforto. La scoperta, nella primavera del 2011, di un linfoma che lo ha costretto ad abbandonare l’attività agonistica, quindi, le difficoltà legate alla cura, la forza e la speranza di tornare a vincere. Sintini due anni più tardi ha ripreso a giocare prima con la Trentino Volley, poi in Calabria. Il suo palmares da professionista vanta oggi due scudetti, una coppa Italia, tre supercoppe italiane, una coppa del mondo per club, due Cev cup, oltre settanta presenze in nazionale e diversi riconoscimenti individuali. “Ho avuto paura di morire. Il pensiero della mia famiglia mi ha dato la forza di lottare e di ricominciare. Sono stato coraggioso e fortunato – ha detto – altri non ce l’hanno fatta”. L’ex Sisley Treviso ha fondato un’associazione che si pone l’obiettivo di raccogliere fondi per la ricerca sulle leucemie, i linfomi e l’assistenza in campo onco-ematologico. Ha raccontato la sua esperienza contro il cancro nel libro ‘Forza e Coraggio’ edito da Mondadori. La scuola roglianese, ricordiamo, è impegnata in progetti sullo sport ma anche sulla informazione legata alla corretta alimentazione. Alla manifestazione, che ha segnato la presenza di alunni e docenti dei plessi di Rogliano, Marzi e Parenti, hanno partecipato (e sono intervenuti) i sindaci Giuseppe Gallo, Rodolfo Aiello e Donatella Deposito, il dirigente Atp Cosenza, Luciano Greco, il preside Aldo Trecroci, il docente referente Leonildo Russo, il presidente provinciale dell’Ordine dei Medici, Eugenio Corcione, il giornalista Emanuele Giacoia e l’imprenditore Pippo Callipo. L’incontro didattico-educativo, che si è svolto all’interno del PalaDesiena, si è arricchito di alcune coreografie a cura delle allieve della scuola, dell’esibizione degli atleti della Callipo Vibo e della performance canora della mezzosoprano Melinda Bernaudo accompagnata dal musicista Luigi Vizza.

Gaspare Stumpo

Data: 11 dicembre 2014.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Nella foto: l’iniziativa di Rogliano (nel riquadro Giacomo ‘Jack’ Sintini mentre si rivolge agli studenti).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com