La figura di Arcangela Filippelli in un film di Franco Barca. La pellicola prodotta con il patrocinio dell’arcidiocesi di Cosenza

Il “Centro Studi don Ciccio Salvino” di Mendicino, ha dato il via alla 9 ° edizione di “Mendicino Corto” Festival Internazionale del Cinema. L’inizio è stato dato domenica 28 dicembre presso la sala consiliare del comune di Mendicino. Evento di particolare importanza di questa nona edizione del Mendicino Corto è stata la prima nazionale del film “Arcangela Filippelli – Martire della Purezza” regia di Franco Barca, che si è tenuto il 29 dicembre 2014 alle ore 17.00 presso il Parco degli Enotri (ex Sporting) di Mendicino.

Il film prodotto dal Centro Studi “don Ciccio Salvino” e dal Settimanale d’Informazione dell’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano “Parola di Vita”, è stato girato nei centri storici di Mendicino e Longobardi e tra i boschi di Monte Cocuzzo, con il patrocinio dell’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano e di entrambi i Comuni interessati dal set cinematografico. Diversi i nomi del mondo del cinema e dello spettacolo che hanno offerto gratuitamente la loro collaborazione. La registrazione di alcune scene ambientate nell’antico Palazzo Campagna e tra i boschi delle Serre cosentine ha valorizzato attori calabresi che hanno offerto la loro professionalità al regista mendicinese. Nel cast: Gigi Miseferi e Giacomo Battaglia, Antonio Tallura, Gianni Pellegrino, Giuseppe Oppedisano, Costantino Comito, Michele Fazzitta, Valentina Gemelli, Tea Fontana e tanti altri attori professionisti e non professionisti. L’attesa per la prima del film sulla martire calabrese è stata amplificata anche dalla presenza di molti longobardesi e mendicinesi che hanno preso parte al film come attori non professionisti. Tra tutti spicca la giovane protagonista Erika Tempo (nella foto), di Longobardi, che interpreta Arcangela Filippelli. Il film, ispirato alla vita della giovane martire longorbadese assassinata nei boschi del paesino tirrenico per custodire la sua verginità per la fede, attraverso la figura del parroco che annotò nel registro il titolo di “martire della purezza”, mette in risalto la vita di Arcangela con i momenti più salienti della sua vita dal battesimo fino al martirio. Dalla pellicola emerge anche uno spaccato socio-culturale di Longobardi, contadina e baronale. Gli episodi si svolgono in una quotidianità popolare tra storia, cultura e tradizioni. Il film, realizzato con il contributo storico-teologico di don Enzo Gabrieli, Postulatore della Causa di Canonizzazione, rientra in un percorso pastorale della comunicazione che il settimanale d’informazione diocesano Parola di Vita sta percorrendo alla scoperta di figure e testimoni di santità. “Arcangela Filippelli, martire della purezza” si inserisce nella collana denominata “Testimoni” e sarà distribuito nei prossimi mesi in allegato al settimanale diocesano. Finalmente la prima nazionale dopo le due anteprime che hanno riscosso numerosi partecipazioni a longobardi e Mendicino nei mesi scorsi.

Data: 05 gennaio 2015.

Fonte: Centro Studi ‘don Ciccio Salvino’ – Mendicino (Cs).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com