Rogliano, il Comune contrattualizza trentasette precari. Il sindaco Gallo: “doppiamente contento del risultato”

IL COMUNE di Rogliano ha proceduto, nei giorni scorsi, alla contrattualizzazione di trentasette tra Lsu ed Lpu confermandone l’impiego, sebbene a ventisei ore e per un anno, nei diversi settori della struttura municipale. I lavoratori, che da oltre quindici anni prestavano servizio sulla base di disposizioni regionali, adesso potranno vantare uno status giuridico diverso e puntare sulla stabilizzazione all’interno della pubblica amministrazione fruendo del percorso triennale “salva precari” predisposto dal Governo. “Sono contento anche per un fatto affettivo. Voi infatti – ha spiegato il sindaco Giuseppe Gallo – siete entrati quando ricoprivo il ruolo di assessore al Personale. Mi auguro che si arrivi a cristallizzare la spesa ed arrivare, attraverso leggi specifiche, al passaggio a tempo indeterminato con fondi trasferiti dallo Stato”. “Questo, dunque, è un giorno importante per cui – ha concluso il primo cittadino – vi faccio i migliori auguri invitandovi a continuare “con la professionalità e il senso di responsabilità che da sempre contraddistinguono il personale del nostro Comune”. I precari, che svolgono attività nei comparti tecnico manutentivo, ammistrativo-contabile e socio-culturale e polizia municipale, nella stessa occasione hanno ringraziato il sindaco Giuseppe Gallo, il suo vice, Giovanni Altomare, la segretaria comunale Carla Caruso e il dirigente Giuseppe Vigliaturo.

Gaspare Stumpo

Data: 13 gennaio 2014.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com