Rogliano, Adele Tosti festeggia cento anni. Per amore della famiglia rinunciò a frequentare l’atelier delle Sorelle Fontana

UNA FESTA sobria, in linea con la riservatezza e la compostezza che hanno contraddistinto il suo stile di vita lungo il percorso centenario che dall’alba del 1915 l’ha condotta nel terzo millennio. Un traguardo straordinario per una donna che ha fatto dell’intelligenza e dell’intuizione il segreto del successo nella professione e nei rapporti con le persone. Esile ma di temperamento, Adele Tosti ha festeggiato 100 anni nella stessa casa dove è cresciuta. Dove, con estro e con garbo, ha praticato il mestiere di sarta dando vita, da autodidatta, ad una rinomata “scuola” di taglio e cucito. Figlia di Luigi Tosti e Caterina Spadafora, terza di quattro figli assieme alla gemella Genoveffa (venuta a mancare nell’anno 2000), la signora Tosti ha “attraversato” i decenni del Novecento conoscendo il dramma delle guerre e le difficoltà legate alla condizione di orfana. Si è proiettata nel futuro con coraggio e senso di responsabilità, preferendo il lavoro, rinunciando al matrimonio ma, soprattutto, restando in famiglia e curando con speciale attenzione il suo ristretto gruppo di amiche. Una donna d’altri tempi, impeccabile per comportamento, attenta alle novità, religiosa, dispensatrice di buoni consigli. Negli anni legati ai primi successi del made in Italy era stata segnalata alla maison delle Sorelle Fontana specializzata in abiti d’alta moda. Preferì rimanere in paese nonostante l’ok di uno degli atelier più famosi nel mondo. La signora che amava creare affidandosi al buon gusto in un laboratorio di non facile accesso per le aspiranti giovani sarte, oggi vive circondata dall’affetto dei suoi parenti: è in salute, legge ed è molto informata. In occasione del secolo di vita ha ricevuto (nella foto) la visita del vice sindaco di Giovanni Altomare, del sacerdote don Santo Borrelli, di molti conoscenti e familiari tra i quali Luigi Sarcone, il nipote che più degli altri ne ha ereditato l’arte, la passione e la fantasia.

Gaspare Stumpo

Data: 20 gennaio 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com