Scigliano, funzionario del Kurdistan Iracheno in visita agli studenti del programma ‘Pitagora Mundis’

IL DIRETTORE generale del ministero dell’Educazione del Kurdistan Iracheno, Ahmed Semayel Rahman, ha fatto visita, nei giorni scorsi, alle realtà calabresi nelle quali soggiornano i quaranta studenti Kurdi del ‘Pitagora Mundis’ – un progetto curato dall’Istituto Superiore Calabrese di Politiche Internazionali in collaborazione con la Regione Calabria, l’Ufficio scolastico regionale, i Comuni e le scuole di Diamante, Sant’Agata d’Esaro e Scigliano. Il Kurdistan, ricordiamo, ha una forte vocazione per l’agricoltura. Tuttavia, i suoi terreni fertili si sono inariditi in seguito ai bombardamenti e alla deportazione dei contadini da parte del regime di Saddam Hussein. Un contesto difficile che oggi si scontra con il bisogno di formazione da destinare a professionisti del settore agrario per completare l’opera di ricostruzione dei villaggi e quella che attiene al ripristino delle risorse naturali sostenuta dalle organizzazioni non governative europee. Interventi, quest’ultimi, mirati alla creazione di infrastrutture e alla formazione di supporto ad un mercato emergente che, petrolio a parte, offre importanti opportunità d’investimento. Il funzionario Kurdo si è recato in Italia per conoscere i luoghi di accoglienza e rafforzare il legame di amicizia con le tre Comunità. A Scigliano gli studenti Kurdo-Iracheni frequentano per il secondo anno consecutivo l’Istituto Professionale per l’Agricoltura, un luogo di apprendimento teorico e pratico che sta contribuendo, in maniera efficace, a migliorare il bagaglio di conoscenze e competenze di ciascuno degli interessati. L’obiettivo del ‘Pitagora Mundis’ è quello, inoltre, di “aprire alle dinamiche interculturali che arricchiscano vicendevolmente e che aiutino ad investire in un futuro diverso”. Ahmed Semayel Rahman è stato accolto dal sindaco Raffaele Pane, dal dirigente scolastico Fernanda Petrisano, dal resto del personale scolastico e dalla stessa popolazione sciglianese che ancora una volta ha saputo dimostrare calore e ospitalità.

Gaspare Stumpo

Nella foto: gli studenti Kurdi durante l’arrivo in Calabria.

Data: 27 gennaio 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com