Cosenza, conclusa con successo all’IC ‘Zumbini’ l’esperienza #TAGPinocchio sull’uso delle nuove tecnologie

Cosenza, la MassaOltre 1000 tweet “targati” #TAGPinocchio” in una sola mattinata. Così si è conclusa l’esperienza degli alunni delle classi 1B-1D-1I-1L-2D e 2E di scuola secondaria di I grado del plesso Zumbini, iniziata il 20 novembre contemporaneamente ad altre 53 scuole di tutta Italia. L’esperienza innovativa ha visto i nostri alunni protagonisti attivi di un apprendimento efficace in quanto essi stessi hanno letto, elaborato, sintetizzato, riassunto il testo di Collodi attraverso l’uso delle nuove tecnologie e di twitter, che si è rilevato alleato di una didattica digitale realizzata dalle professoresse di italiano delle classi coinvolte.

Dunque le “i-insegnanti” (De Marco, Di Cola, Malicchio, Sannuti, Stumpo), oltre a svolgere il loro naturale ruolo di mediatrici del processo di apprendimento-insegnamento, hanno scommesso sull’uso del digitale e dell’ITC in classe, lasciandosi ispirare dalle nuove tecnologie ma avendo sempre come guida la pedagogia.

Scommessa vinta …. grazie all’entusiasmo degli alunni, delle stesse insegnanti e del promotore dell’iniziativa il sign. Francesco Marano, che ha messo a disposizione il blog Latitudine Sud all’interno del quale sono stati pubblicati i sei blogspot scritti dai nostri alunni digitali.

Complice della buona riuscita dell’iniziativa è stato il Talent Garden Cosenza le cui parole d’ordine sono: legalità cambiamento e condivisione. Il TAG Cosenza accogliendo nei suoi luminosi e ospitali locali (definiti giardino delle nuove professioni del mondo digitale) più di 100 ragazzi ci ha permesso di realizzare una buona pagina di scuola digitale, anche grazie all’aiuto dei team di iStart Lab, Efferre Communication e Startup Calabria, che hanno coordinato i lavori e collaborato con alunni e prof.sse per tutto il tempo.

Un evento quello conclusosi lo scorso 31 gennaio perfettamente in linea con la politica scolastica dell’IC Zumbini, che tra i suoi obiettivi ha quello di condurre la scuola verso il cambiamento inventando e costruendo nuovi metodi per avvicinare gli alunni alla sapere, alla cultura, alla letteratura e ad un nuovo modo di pensare, ragionare e vivere il nostro tempo.

L’esperienza appena conclusasi ci rende ancor più convinti che l’apprendimento efficace non è un’attività esclusivamente solitaria, quanto piuttosto un’azione distribuita fatta di interazione, negoziazione, cooperazione con gli altri e che esso possa essere ancor più garantito attraverso l’utilizzo della tecnologia digitale, non intesa come un fine quanto piuttosto come il mezzo per aumentare le potenzialità di una didattica e di un curricolo sfidante capace di costruire nuovi sentieri di apprendimento per i nostri alunni.

Data: 05 febbraio 2015.

Fonte: IC ‘Zumbini’ – Cosenza.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com