Valle del Savuto, il gelo dopo la pioggia. Dopo le frane dei giorni scorsi si continua a temere per la fragilità del territorio

Parenti, frana in loc. Cutura tsPRIMA la neve, poi la pioggia quindi il gelo di queste ore. L’enorme quantità d’acqua caduta sulla Valle del Savuto ha prodotto danni e innescato ulteriori allarmi circa la tenuta di zone considerate estremamente fragili sotto il profilo idrogeologico. Questa parte di Sud Cosentino non è nuova, ricordiamo, ad eventi calamitosi per quanto concerne il rischio frane tant’è che sono stati registrati smottamenti, soprattutto nella zona di Carpanzano (nella foto d’apertura). Smottamenti che hanno interessato l’ex statale 19 (oggi Sp 241) a pochi chilometri dal centro abitato che hanno provocato, sebbene per poche ore, il semi isolamento del paese. La situazione è tornata alla normalità in seguito all’intervento dei mezzi dell’Ente Provincia e del Comune. Ancora problemi invece in località ‘Cutura’ – al confine tra i Comuni di Rogliano e Parenti – dove per effetto della piena del fiume Savuto è stato necessario chiudere la piattaforma in cemento (in seguito riaperta) che consente il collegamento con le frazioni Melobuono e Saliano. Sempre a ‘Cutura’ un movimento franoso (nella foto piccola) ha bloccato, nei giorni scorsi, la circolazione degli autoveicoli da e per la vicina strada provinciale. Fango e materiale vegetale sono scivolati sulla carreggiata a causa della neve e dei violenti acquazzoni. La situazione è ritornata alla normalità grazie all’intervento del Comune di Parenti. I lavori di risistemazione della sede stradale hanno richiesto l’intervento di mezzi meccanici.

Gaspare Stumpo

Data: 09 febbraio 2015.

Fonte: savutoweb.it

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com