Piane Crati, riprende a lacrimare la statua della Madonna. Effige trasferita in chiesa

Piane Crati, spazio e statua tsI PIANOTI non hanno voglia di parlare. Il clamore che si è creato in seguito alla presunta nuova lacrimazione li ha distolti dalla quiete tipica della provincia. La notorietà può allargare gli orizzonti ma in certe Comunità della Calabria si preferisce spesso il riserbo agli eccessi o al troppo interesse mediatico. Anche per questo, probabilmente, l’effige della Vergine è stata trasferita nella chiesa di Santa Barbara, lontana dai riflettori e dalla curiosità di quanti avrebbero voluto recarsi ancora una volta sul posto. Nella prima mattinata di ieri (nei giorni scorsi, nda), infatti, dal volto della Madonna sarebbero fuoriuscite altre lacrime. Il fenomeno è stato segnalato ai Carabinieri della Stazione di Aprigliano dal parroco don Antonello De Luca.

Giusto il tempo di prendere visione dell’accaduto, verbalizzare, che la statua è stata portata nella sagrestia della Chiesa Madre ubicata nel centro storico cittadino. Nella stessa occasione il sacerdote ha informato la Diocesi di Cosenza-Bisignano. La scultura in resina e polvere di gesso raffigurante la Vergine di Medjugorje era stata sistemata all’interno della villetta nel luglio 2013. Il posto è ubicato poca distanza dall’abitazione di Cristian Filice, l’uomo che avrebbe ricevuto un miracolo mentre si trovava in pellegrinaggio proprio a Medjugorje. Più volte, ricordiamo, dal viso della Madonnina sarebbero fuoriuscite alcune lacrime. Il fatto è avvenuto nel luglio dello scorso anno e per la prima volta alla presenza di un gruppo di bambini impegnato a giocare nello spazio verde attrezzato divenuto, oggi, luogo di raccoglimento. Suggestione, prodigio o reazione chimica? La risposta, almeno quella dei credenti, è riposta nella preghiera e nella meditazione. E nel silenzio considerato il fatto che a nessuno, ieri, è stato concesso di entrare nel Duomo di Piane Crati. Non sarebbe stata celebrata neanche la Santa Messa prefestiva. “Chi ha fede – ha scritto qualcuno sul web – non ha bisogno di vedere le lacrime per credere”.

Gaspare Stumpo

Nelle foto: il luogo dove si trovata collocata la statua. E la statua fotografata durante la presunta nuova lacrimazione.

Data: 10 febbraio 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com