Rogliano, al via le operazioni di restauro del Duomo. Probabile riapertura per inizio Concilio

Rogliano, il DuomoPARROCO e fedeli auspicano la riapertura al culto il più presto possibile, magari a dicembre, nel periodo coincidente con i riti dell’Immacolata. Tutti, in ogni caso, dovranno attendere diverse settimane prima di poter fruire nuovamente degli spazi sacri della chiesa di San Pietro, nel centro storico di Rogliano. Da alcuni giorni, infatti, il Duomo (parroco don Santo Borrelli) è stato interdetto al pubblico per consentire alla ditta appaltatrice di avviare le operazioni di rifacimento del manto di copertura, di tinteggiatura degli interni e di restauro dei portoni lignei. Redatto dall’ingegner Sandra Bocchinfuso e dall’architetto Marcella Palazzo, il progetto prevede anche il restauro dell’organo a canne che si trova situato sulla cantoria, difronte all’altare maggiore. L’antico edificio religioso conserva pregevoli stucchi, arredi finemente lavorati, tele del pittore Enrico Salfi e una campana che porta incisa la data del 1333. In questa chiesa, all’interno di una cappella decorata con particolari ricoperti in oro, è custodita la statua dell’Immacolata Concezione, Patrona della città. Il portale monumentale in tufo del 1717 è opera invece delle maestranze roglianesi. Il rilievo tecnico propedeutico all’intervento di restauro è stato effettuato, ricordiamo, con l’ausilio di strumenti di monitoraggio di ultima generazione. Con il provvedimento di chiusura del Duomo (nella foto) le celebrazioni religiose di pertinenza della parrocchia d’ora in avanti si terranno nella vicina chiesa di San Giorgio.

Gaspare Stumpo

Data: 16 marzo 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com