Oliverio, solidarietà e vicinanza al sindaco di Zagarise. “La sicurezza è un bene che ogni società deve garantire”

Oliverio Mario 2IL PRESIDENTE della Regione, Mario Oliverio (nella foto), ha espresso telefonicamente solidarietà e vicinanza al sindaco di Zagarise, Domenico Gallelli, al quale la notte scorsa è stata incendiata la propria automobile.

“Questo ennesimo, vile atto intimidatorio che ha colpito un giovane sindaco calabrese impegnato quotidianamente ed in prima linea nella difesa della legalità – ha detto Oliverio, commentando il grave episodio- si verifica a pochi giorni di distanza da altri atti intimidatori rivolti nei confronti di amministratori calabresi e mostra una realtà in cui amministrare è diventato sempre più difficile e rischioso.

Solo per ricordare qualche numero voglio segnalare il fatto che nella nostra regione sono stati oltre 80 gli atti intimidatori registrati nel 2014 e una quindicina già nei primi quattro mesi del 2015. Un dato veramente allarmante, che indica in maniera chiara quali e quanti siano le pressioni a cui è sottoposto chi oggi amministra la cosa pubblica in Calabria. Come ho detto di recente a Roma, intervenendo sulle conclusioni della Commissione Parlamentare di inchiesta su questo preoccupante fenomeno, non possiamo e non dobbiamo abituarci alla normalità di questa dramma. E’ arrivato il momento, e ciascuno deve fare la propria parte, che il fenomeno venga assunto come una priorità assoluta, da combattere dove si manifesta. Non è più possibile lasciare alla stanca ritualità del momento le migliaia di casi di attentati agli amministratori che, nonostante tutto, continuano a rimanere al proprio posto anche quando mettono a rischio la loro incolumità personale per rappresentare degnamente le loro comunità. La sicurezza pubblica è un bene che ogni società deve necessariamente garantire ai propri componenti e che costituisce un fondamentale presupposto del cosiddetto contratto sociale. Non c’ è più tempo da perdere: occorre immediatamente costruire meccanismi di sicurezza e di democrazia in cui il cittadino possa riacquistare piena fiducia nelle Istituzioni, sostenendo queste ultime, agendo per aumentare la fiducia nella loro azione e rendendo sempre più efficace la loro operatività”.

“In attesa che l’autore o gli autori di questo ennesimo atto intimidatorio vengano presto individuati e assicurati alla giustizia – ha concluso Oliverio – esprimo solidarietà, amicizia e vicinanza al sindaco Gallelli e alla sua famiglia. Sono sicuro che il giovane primo cittadino di Zagarise non si lascerà intimidire e non arretrerà di un millimetro nella sua battaglia a favore della trasparenza e della legalità”.

Data: 22 aprile 2015.

Fonte: Regione Calabria.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com