Turisti alla scoperta del ‘Barocco Roglianese’. Locomotiva a vapore e passeggiate tra arte, storia e natura

IL CENTRO storico di Rogliano è stato sede, domenica scorsa, di due interessanti manifestazioni tra storia, arte e natura. Turisti provenienti da diverse zone della Calabria hanno visitato i vecchi quartieri, quindi i tesori del ‘Barocco Roglianese’ frutto dell’ingegno e dell’abilità di antichi scalpellini ed intagliatori. Maestranze, quest’ultime, che operano nel Savuto e nel resto del Mezzogiorno contribuendo alla realizzazione di un patrimonio architettonico che ancora oggi è tra i più prestigiosi in Italia e nel mondo. Portali ed altari monumentali visibili all’interno ed all’esterno di chiese e palazzi gentilizi. Piccole e grandi opere d’arte in legno e pietra risalenti al XVII° e al XVIII° secolo che i partecipanti hanno avuto modo di ammirare (e immortalare) assieme a quelli conservati tra gli spazi del museo di arte sacra. I primi ospiti sono arrivati sul posto grazie a ‘Il Treno della Liberazione’ – iniziativa promossa da Ferrovie della Calabria, Associazione Ferrovie in Calabria, Circolo Ricreativo Aziendale Lavoratori FdC, Associazione di Promozione Turistica di Cosenza, i secondi, invece, hanno “invaso” le strade e i vicoli della vecchia Rogliano rispondendo all’invito delle associazioni LiberalAmente e Scopri La Calabria. Proveniente da Cosenza Centro la locomotiva a vapore Borsing 353 completa di vetture a terrazzini ha raggiunto la stazione di Rogliano dove, oltre al ricarico di carbon fossile ed acqua, ha effettuato la caratteristica inversione del senso di marcia sulla piattaforma girevole. Un insieme di manovre che come sempre hanno destato grande interesse e curiosità tra i presenti. Per tutti il programma si è arricchito di una vista guidata tra le dodici opere del Museo Internazionale di Scultura all’Aperto (M.I.S.A.R.), inaugurato di recente lungo il Corso Umberto I°. Una giornata amena, dunque, che ha favorito la partecipazione e l’entusiasmo anche di molti giovani e giovanissimi.

Gaspare Stumpo

Data: 02 maggio 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com