La Pro Loco di Soveria Mannelli al raduno organizzato a San Sosti dall’Unpli. Soddisfatto il presidente Ferrante

20150524_125937 (1)SI E’ TENUTO domenica 24 maggio, a San Sosti, il II° raduno delle Pro Loco Calabresi (nella foto), organizzato dall’UNPLI Calabria (Unione Nazionale Pro Loco Italiane) guidta da Vincenzo Ruberto, in onore della Madre di tutti, Maria Santissima Incoronata del Pettoruto. Una giornata importante di condivisione di realtà territoriali diverse seppur simili nell’obiettivo: la valorizzazione delle meraviglie che la Calabria offre nelle sue varie sfaccettature.  Un territorio che vede in pochi chilometri la montagna, il mare e la dolcezza delle colline. La Calabria dei funghi, dell’olio, del bergamotto e della liquirizia. La Calabria dei vini, dei sapori forti, delle cipolle e del peperoncino. La Calabria delle tradizioni, della musica, della storia. In questa cornice la Pro Loco di Soveria Mannelli, attraverso i suoi rappresentanti, ha voluto far conoscere la sua realtà, oltre che con la testimonianza del proprio operato, con i prodotti che i commercianti, gli imprenditori, gli artigiani ed i musicisti hanno generosamente offerto. Con queste parole il presidente Antonio Ferrante ha voluto ringraziare chi ha lavorato a fondo per questa giornata: “il nostro offertorio ha voluto evidenziare, come già fatto nel 2014, la laboriosità della nostra ridente cittadina, ovvero, il commercio del nostro attivissimo “centro commerciale all’aperto” – le attività imprenditoriali ed artigianali, (con una mattonella in ceramica rappresentante la piazza principale della Città realizzata dalla TMT sas, un piatto artistico in vetro decorato, realizzato da Idea Vetro srl ed il contenitore in legno prodotto dal falegname Robertino Sirianni, con un tocco di allegria dato dai palloncini di Balloon Party Soveria), l’industria manifatturiera (con gli arredi prodotti della Camillo Sirianni sas), i prodotti tipici locali (con i funghi dell’Artigiana Funghi Belmonte) e gli strumenti di musica popolare (con un flauto, costruito anch’esso artigianalmente da Massimo Chiodo, uno dei musicisti del gruppo etnico-popolare “Notte Battente” – gruppo impegnato nella rivalutazione delle canzoni tradizionali soveritane). L’impegno di tutti al servizio del proprio territorio.” La partecipazione alla manifestazione ha assunto per la Pro Loco Soveritana un importantissimo taglio di promozione per il territorio, che rappresenta uno dei pochi a vocazione produttiva della zona del Reventino, avendo una delle più estese aree industriali, con quasi 10 insediamenti produttivi attivi, oltre che tantissime attività commerciali dislocate, oltre che lungo le principali arterie stradali, anche su tutto il territorio.

Il passato delle tradizioni, il presente dell’azione locale, al servizio di un futuro migliore.

Data: 26 maggio 2015.

Fonte: Pro Loco – Soveria Mannelli (Cz).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com