Giovanni Altomare (Pd) : “allargare la discussione sul nuovo ospedale al territorio sud di Cosenza”

Altomare Giovanni 1“LA DISCUSSIONE sul nuovo ospedale di Cosenza non appartiene di per sé solo alla Città Capoluogo, men che meno a qualche consigliere comunale di Rende, bensì al suo hinterland, ossia al bacino di un’utenza che conta ben 300.000 abitanti o giù di lì”. Lo sostiene il vice sindaco di Rogliano, Giovanni Altomare (nella foto), che in una nota di ieri (dei giorni scorsi, ndr) ha stigmatizzato la posizione di Andrea Cuzzocrea (Centro Democratico) e quella di Alessandro De Rango (Pd) circa il progetto e la collocazione territoriale del nuovo nosocomio” Per Altomare, infatti, l’ubicazione della struttura “non può essere un affare riservato ai Comuni della cosiddetta area urbana Cosenza-Rende, ma deve essere una scelta concertata con l’intero bacino tenendo conto della centralità del Capoluogo rispetto ai numerosi centri che gli fanno da corona, a partire da quelli a sud, dai Casali al Savuto, per comprendere quelli delle Serre (Mendicino Carolei) e quelli della fascia presilana (Pedace-Pietrafitta-Trenta)”.“La città di Cosenza – ha spiegato l’amministratore – deve cominciare a svolgere le sue funzioni di Capoluogo con una certa equanimità aprendo, necessariamente, una porta al dialogo e al confronto in rapporto alla ubicazione del presidio ospedaliero d’eccellenza”.

Gaspare Stumpo

Data: 05 giugno 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com