Rogliano, il Comune chiede di aderire ‘Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo’

Gallo Giuseppe 1IL COMUNE di Rogliano ha chiesto l’adesione al ‘Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo’. In una lettera delle scorse ore a firma del primo cittadino, l’Ente municipale ha espresso “piena condivisione” alle iniziative intraprese dalla Scuola delle Buone Pratiche, il progetto messo a punto dal magazine Terre di Mezzo in collaborazione con Legautonomie con l’obiettivo di offrire opportunità formative e scambi di conoscenze per l’applicazione di politiche virtuose sui territori. Nella missiva Giuseppe Gallo (nella foto) ha ribadito il sostegno alla richiesta degli stessi sindaci di una legge nazionale per la riduzione del gioco d’azzardo, la prevenzione dei rischi e il supporto alle azioni degli enti locali sulla scorta delle deliberazioni (46/2012 – 132/2012) con le quali il Comune di Rogliano ha ufficializzato il divieto di aperture di ulteriori sale giochi e l’approvazione di un regolamento che ne disciplina le attività per sollecitare una nuova etica commerciale, prevenire e contrastare il disagio derivante dal gioco d’azzardo. Un fenomeno, quest’ultimo, divenuto una vera e propria piaga sociale con numeri e circostanze in grado di minare la stabilità economica ed affettiva di milioni di famiglie coinvolte. Nell’aprile scorso, ricordiamo, la città di Rogliano ha ospitato l’ottantacinquesimo slotmob, manifestazione promossa dalle associazioni R-Evolution Legalità, Economia di Comunicazione, Banca Popolare Etica, Microdànisma, Rete Mag delle Calabrie e Progetto Sud, in collaborazione con il Comune e l’Istituto unico d’istruzione superiore ‘Guarasci-Marconi’. Si vuole far capire, attraverso queste azioni, che quello d’azzardo non è un gioco come gli altri ma un vero e proprio fenomeno patologico che coinvolge persone di ogni età, sesso ed estrazione sociale. Domenica scorsa, intanto, è stato presentato il libro di Maria Cristina Perilli dal titolo ‘Giocati dall’azzardo. Mafie, illusioni e nuove povertà’. L’iniziativa si è svolta presso la villa comunale.

Gaspare Stumpo

Data: 03 luglio 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com