Rogliano, presentato il nuovo lavoro di Zona Briganti. Conferenza stampa per il lancio di ‘L’animu Canta’ e l’avvio del tour estate 2015

Presentazione cd Zona Briganti tsUN PROGETTO per celebrare dieci anni di attività. Per dare significato al percorso artistico di un gruppo che in due lustri ha contributo alla riscoperta della Memoria divenendo ben presto simbolo di un territorio e patrimonio della Calabria: Zona Briganti. Lanciata da Eugenio Bennato la band composta da Andrea, Luigi ed Enrico Vizza, Giuseppe Di Nardo, Francesco Mancuso, Davide Capitano, Melinda Bernaudo e Mariachiara Alessio ha ufficializzato l’uscita di ‘L’Animu Canta’ – un remake di tredici canzoni i cui testi si riallacciano alla tradizione musicale meridionale mettendone in evidenza aneddoti e leggende ma anche ansie, lotte e speranze di un popolo segnato dalle difficoltà ma fiero della propria storia e della propria identità. L’iniziativa si è tenuta presso il Museo cittadino di Arte Sacra alla presenza di amministratori locali, esponenti dell’associazionismo, appassionati di musica e giornalisti. “Siamo orgogliosi – ha spiegato Franco Vizza – di quello che Zona Briganti ha realizzato in quest’arco temporale avendo come obiettivo la promozione della musica come momento ludico, di ricerca e sperimentazione”. “Il nostro obiettivo – ha aggiunto il presidente dell’associazione ZB – è quello di essere portatori e innovatori di una cultura radicata nel passato ma proiettata verso il futuro”. ‘L’Animu Canta’ è anche il titolo del tour 2015 che porterà il gruppo del Savuto in giro per l’Italia. Zona Briganti, ricordiamo, ha realizzato cinque Cd e un videoclip di successo (Di rabbia e d’amore) partecipando ad eventi importanti come il Festival del Nuevo Encuentro del Nuevo Mundo del Folklor in Ecuador, il Concerto Euromediterraneo, la Notte della Taranta, il Festival della Musica del Sud, il Radici Etno-Contest, il Concorso Etno-Song dedicato a Mia Martini ed esibendosi pure a Londra e Marsiglia. Coordinata da Luigi Pascuzzo, la conferenza stampa di presentazione (nella foto) si è aperta con un brano in dialetto roglianese omaggio a Luigi Vizza (Uiginellu) e si è conclusa, dopo l’esecuzione di alcuni brani, con la consegna di una targa-ricordo da parte del sindaco Giuseppe Gallo. Particolarmente commuovente, nell’occasione, il ricordo del poeta Guerino Greco e del cabarettista Totonno Chiappetta.

Gaspare Stumpo

Data: 10 luglio 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com