Rogliano, celebrata la ‘Festa del Creato’. Si rinnova il rito d’estate in località Balzata-Destre Quintieri

Rogliano, Destre Quintieri ts“RISPETTO per ogni creatura di Dio e per l’ambiente in cui viviamo”. Papa Francesco ha pronunciato queste parole durante la sua prima Messa Pontificale  ribadendo lo stesso concetto nella lettera enciclica Laudato Si’ di recente pubblicazione. “La sfida urgente di proteggere la nostra casa comune – ha scritto – comprende la preoccupazione di unire tutta la famiglia umana nella ricerca di uno sviluppo sostenibile e integrale”. Un appello – quello del Pontefice  – “a rinnovare il dialogo sul modo in cui stiamo costruendo il futuro del pianeta” con un chiaro riferimento ai giovani e ai meno abbienti. In linea con il messaggio del Santo Padre e sulla scorta della tradizione che unisce fede e cultura popolare si è svolta, nei giorni scorsi, l’annuale ‘Festa del Creato’ – iniziativa nata per celebrare il rapporto tra l’uomo e la terra ringraziando Dio per averla resa bella e feconda. Il rito si è tenuto a Destre Quintieri (nella foto), una località rurale del territorio Rogliano-Marzi, molto bella per la presenza di un vecchio maniero con annessa chiesetta del Santo Rosario. Prima della Messa celebrata da don Santo Borrelli un lungo corteo di persone ha raggiunto il posto seguendo un antico sentiero di campagna a partire dalla frazione Balzata. Un evento vissuto con intensità dai presenti, tra preghiera e contemplazione della natura, che ha rinnovato, come avveniva in passato, il legame tra uomo e natura benedetto da Dio.

Gaspare Stumpo

Data: 13 luglio 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com