Maltempo in Calabria. Marzi, grosso fulmine si abbatte sul cimitero e distrugge un cipresso

Marzi, cipresso in fiammetsUN GROSSO fulmine si è abbattuto nei giorni scorsi sul cimitero di Marzi, nella cintura roglianese. Dopo l’insopportabile afa di luglio, infatti, un nucleo di aria fredda in transito da Nord a Sud ha dato vita, nel Cosentino, a fenomeni temporaleschi molto intensi. Il maltempo si è sviluppato soprattutto nella seconda parte della giornata, con tuoni e lampi anche violenti a cui si sono accompagnate autentiche bombe d’acque su tutto il territorio. La perturbazione ha interessato pure il Savuto provocando nuovo allarme per quanto riguarda il rischio idrogeologico in alcune aree soggette a frane e ad alluvioni. La saetta che ha colpito il cimitero di Marzi ha sviluppato un incendio su un albero di cipresso (nella foto) che alla fine è rimasto completamente bruciato. Il boato, quindi il fumo e le fiamme che si sono levate dal camposanto hanno richiamato l’attenzione a diversi chilometri di distanza provocando spavento all’interno della popolazione. Fortunatamente non sono stati registrati altri danni a cose o persone.

Gaspare Stumpo

Data: 12 agosto 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com