Enza Bruno Bossio: “il Savuto può diventare una delle aree strategiche della provincia di Cosenza”

“IL SAVUTO può diventare una delle aree strategiche più importanti della provincia di Cosenza”. Lo ha detto Enza Bruno Bossio (nella foto e nell’intervista video, sopra) al termine della ‘Giornata Democratica’ – iniziativa politica promossa a Rogliano durante la quale è stata ufficializzata la candidatura a sindaco di Giovanni Altomare e dibattuto il tema dell’unione intercomunale. “Questa – ha spiegato la parlamentare cosentina – sarà la zona attraverso cui, ci auguriamo, avverrà l’ammodernamento e la velocizzazione della tratta ferroviaria destinata a collegare la metropolitana leggera di Cosenza con quella di Catanzaro, in maniera da creare un unico percorso da Germaneto ad Arcavacata”. “Il progetto – ha proseguito – darebbe impulso al territorio, in modo particolare al comparto produttivo di Piano Lago”. Gli investimenti, però, restano legati ai fondi comunitari 2014/2020; fondi che a giudizio dell’esponente del Partito Democratico “sono stati già impegnati”. Sulla tratta Rogliano-Cosenza delle Ferrovie della Calabria, ricordiamo, è stato già finanziato – attraverso i piani integrati di sviluppo territoriale (Pisl) – un programma di potenziamento della linea, che prevede l’implementazione del sistema elettrico, l’adeguamento del tracciato e la costruzione di alcune piattaforme di interscambio. L’opera fa capo all’associazione composta dai Comuni di Rogliano, Aprigliano, Belsito, Carpanzano, Casole Bruzio, Cellara, Figline Vegliaturo, Grimaldi, Lappano, Malito, Mangone, Marzi, Pedace, Piane Crati, Pietrafitta, Rovito, Santo Stefano di Rogliano, San Pietro in Guarano, Serra Pedace e Trenta. “Altra cosa importante – ha aggiunto la Bossio – è la discussione, non in termini di piccolo cabotaggio, sugli ospedali di Cosenza e di Rogliano in rapporto alla nuova struttura ospedaliera destinata a sorgere nell’area sud del capoluogo di provincia”. “L’elezione di Giovanni Altomare – ha concluso la deputata – non può che essere, quindi, il punto d’incontro di una filiera istituzionale che passa attraverso l’unione dei Comuni del Savuto e si collega direttamente con la Regione Calabria e con il Governo nazionale”.

Gaspare Stumpo

Data: 23 settembre 2015.

Fonte: ‘Cronache del Garantista. Calabria’.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com